Sabato, 20 Luglio, 2019

Grecia: finisce l’era Tsipras, vince il centrodestra di Mitsotakis

Grecia la destra di Mitsotakis avanti. La sua ricetta? Taglio tasse e spese La Grecia volta pagina: la vittoria del centrodestra fa subito calare lo spread e rilancia...
Esposti Saturniano | 09 Luglio, 2019, 20:38

Il leader di ND, Kyriakos Mitsotakis, ha così indotto Tsipras ad anticipare le elezioni nazionali, nella speranza di riuscire a ottenere la maggioranza e tornare al governo, dopo 4 anni all'opposizione. Lo ha reso noto l'ufficio del premier uscente. "E' un onore aver ricevuto ancora questa fiducia". Mitsotaki sarà dunque il nuovo primo ministro greco.

Ha detto che il suo partito ora lavorerebbe per proteggere i diritti di lavorare i greci come "un'opposizione responsabile ma dinamica" al governo. "Lavorerò duramente, per tutti i greci e le greche, anche per quelli che non ci hanno votato".

Syriza rappresentava una coalizione di partiti di sinistra che ha governato la Grecia dal 2015, anno di svolta per la politica greca a causa del malcontento della popolazione per i partiti tradizionalisti del paese.

Gli 'antagonisti' di Exarchia, il quartiere 'anarchico' di Atene si presentano subito al prossimo governo: poco prima della chiusura dei seggi hanno fatto irruzione in un seggio e hanno rubato due urne con un certo numero di schede elettorali. Esclusione dal Parlamento per il partito neonazista Alba Dorata, che si ferma a pochissimi voti dalla soglia di sbarramento al 2,96%. Il leader di Nuova democrazia, Kyriakos Mitsotakis, ha giurato come premier greco all'indomani del voto che ha assegnato ai conservatori la maggioranza assoluta dei seggi, 158 su un totale di 300. E' pero' un fatto, commentano i giornali, che il partito di sinistra con il suo 31% rappresenta comunque il secondo polo politico del Paese, con le altre forze ricondotte a posizioni minoritarie: i socialdemocratici di Kinal - eredi del Pasok - ottengono 22 seggi, seguiti dai comunisti del Kke con 15 seggi e il partito nazionalista di Soluzione greca a soli 10 seggi. Se questo sembra poco per cambiare. Nella vita delle famiglie gli effetti della ripresa non si sono ancora sentiti piu' di tanto. Un pedigree, notano molti osservatori, che non renderanno piu' semplici le dure trattative in vista con la Commissione di Bruxelles. Si prevede di avere 10 posti nel nuovo parlamento. La lista dei ministri è stata annunciata dal nuovo portavoce del governo, Stelios Petsas. Domani ci sarà il giuramento, mentre la prima riunione dell'esecutivo è fissata per mercoledì. Le tre istituzioni coinvolte nel salvataggio della Grecia in questi ultimi anni hanno avuto il compito di monitorare il rispetto degli impegni sottoscritti dalla Grecia in cambio dei prestiti ricevuti per uscire dalla crisi. Tre anni dopo aver preso le redini del partito, Mitsotakis, considerato da molti come un riformatore vicino al settore affaristico, ha promesso di "rilanciare l'economia" e "lasciare la crisi alle spalle".

Altre Notizie