Sabato, 14 Dicembre, 2019

Morto Joao Gilberto, uno dei padri della Bossa Nova: aveva 88 anni

Joao Gilberto Morto Joao Gilberto, uno dei padri della Bossa Nova: aveva 88 anni
Deangelis Cassiopea | 09 Luglio, 2019, 12:27

Di lui Miles Davis disse che avrebbe potuto suonare bene anche leggendo un elenco telefonico. Non si era sottratto alle novità producendo nel 1980 Brazil collaborando con Gilberto Gil, Caetano Veloso e Maria Bethânia, che verso la fine degli anni Sessanta avevano fondato il movimento Tropicalia che aveva fuso la bossa nova con il rock.

João Gilberto, padre e leggenda della Bossa Nova, si è spento ad 88 anni, nella sua casa di Rio de Janeiro. Il figlio del grande musicista, Marcelo Gilberto, ha annunciato la morte del padre con un messaggio su Facebook. "Ringrazio la mia famiglia, la ringrazio di essere stata lì per lui, e Gustavo per essere un vero amico per noi e prendersi cura di lui come uno di noi".

La parabola artistica di Joao Gilberto era iniziata nel 1958 col suo primo album intitolato "Chega de saudade". Getz/Gilberto. Grazie a questo disco, la moglie di Gilberto, Astrud, riscosse un successo internazionale e The Girl From Ipanema (composizione di Jobim) divenne un'icona della musica pop di tutte le età.

Musicista che ha rivoluzionato la storia della cultura popolare brasiliana, è diventato un mito a livello mondiale. Nel 1973, invece, sulle scie di White Album dei Beatles, uscì l'"Album bianco" della bossa nova. A partire dal 1962 vive per vent'anni a New York - con l'intermezzo di un biennio in Messico - dove lavora ancora con Jobim e con jazzisti come il sassofonista Stan Getz. Lascia tre figli, João Marcelo, Bebel e Luisa Carolina.

Altre Notizie