Mercoledì, 20 Novembre, 2019

Hong Kong, 'la legge pro-Cina è morta'

La governatrice di Hong Kong La governatrice di Hong Kong
Evangelisti Maggiorino | 09 Luglio, 2019, 11:35

Lo ha dichiarato la chief executive di Hong Kong Carrie Lam. La dichiarazione giunge dopo giorni di proteste e violenti scontri di piazza.

Ma le parole di Lam non hanno ottenuto l'effetto sperato e dei gruppi di contestatori si sono detti pronti a continuare le manifestazioni di piazza. E ribadendo che il governo non avrebbe più riavviato il processo parlamentare. L'intenzione di Lam, secondo la Bbc, sarebbe invece lasciare che il disegno di legge resti nel limbo fino alla fine della sessione legislativa in corso, quando morirà di default. Lo ha reso noto un importante gruppo dei manifestanti, il Civil human rights forum.

Altre Notizie