Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Copa America: Argentina-Cile 2-1 , con qualche scintilla in campo

L'Argentina chiude terza in Copa America Copa America, Messi diserta la premiazione: "Non dobbiamo far parte di questa corruzione"
Cacciopini Corbiniano | 09 Luglio, 2019, 03:38

Lionel Messi ha esordito così nell'intervista post-partita della finale per il terzo posto della Copa America 2019 contro il Cile che l'Argentina ha vinto per 2-1. Messi lo sfidò da dietro e Medel reagì con rabbia, spingendo l'argentino e alzando le mani.

Secondo quanto riferito, l'attaccante del Barcellona non ha partecipato alla cerimonia per ricevere la sua terza medaglia e in seguito ha colpito la Confederazione calcistica sudamericana (CONMEBOL).

L'arbitro de Vivar ha espulso entrambi per l'incredulità della "Pulce" che si professata innocente con il direttore di gara. (...) Non vogliamo far parte di tale corruzione, della mancanza di rispetto che abbiamo subito in questa Copa América: meritavamo di più e non ci hanno permesso di essere in finale.

Messi era ancora molto arrabbiato e deluso per la semifinale giocata e persa con il Brasile mercoledì scorso, nella quale troppe sviste arbitrali a favore dei padroni di casa avevano pesantemente condizionato l'andamento dell'incontro. Spero che gli arbitri e la Var non influiscano e che il Perù se la possa giocare perché ha dimostrato di essere competitivo. Chiaro che gli animi fossero caldi, ma non si sono nemmeno toccati sul volto, non è stato qualcosa di così grave. Vidal ha poi dimezzato lo scarto su rigore nella ripresa, ma non è bastato. La reazione di Medel è stata immediata e i due si sono spintonati a lungo, finché non è intervenuto l'arbitro che ha sventolato per due volte il rosso (fonte Ansa).

Altre Notizie