Sabato, 20 Luglio, 2019

Boban, Giampaolo ha idea gioco da Milan

Giampaolo si presenta: Lo slogan di Giampaolo: "Milan, testa alta e giocare a calcio"
Cacciopini Corbiniano | 08 Luglio, 2019, 21:39

Di seguito riportate le dichiarazioni del nuovo tecnico rossonero. Il tecnico potrebbe svelare le nuove tematiche tattiche in vista della prossima annata e potrebbe rivelare alcuni retroscena sul prossimo mercato.

Leggi anche:Calciomercato lunedì 8 luglio: De Ligt-Juve, ora ci siamo, Raiola conferma! "I tifosi hanno capito l'amore per il Milan, lo hanno dimostrato anno scorso, con una media di oltre 50mila spettatori a San Siro, una risposta molto importante, e siamo arrivati a un punto dalla Champions: la fiammella è accesa - ha notato Maldini -". Ora devo meritarla sul campo. Il bel traguardo alla fine di un percorso travagliato. Il club mi ha detto 'Diffidiamo da chi non ha mai sbagliato'.

"Penso che la società abbia fatto la scelta giusta". "Il Milan ha sempre cercato di raggiungere i risultati attraverso un modo di essere, attraverso il gioco, e spesso ci è riuscito". Non siamo riconoscibili solo per la maglia rossonera a strisce verticali.

Sul suo Milan: "Le grandi squadre devono avere identità".

"Penso che non si possa giocare bene senza calciatori di qualità, che è quella caratteristica che rende i calciatori in sintonia l'uno con l'altro". Non mi piacciono titolari e riserve. Mi dispiace che i giocatori come Paquetà, Bonaventura, Kessié, Laxalt, Caldara e Cutrone non li avrò subito a disposizione. Dobbiamo giocare per l'obiettivo massimo: siamo il Milan. Ma non parto da lì. Non partirò dal modulo, ma dalle caratteristiche dei giocatori. Gioca con il classico trequartista, mi piace.

Altre Notizie