Sabato, 20 Luglio, 2019

Mobilità: Milano-Bologna in 9 minuti

Treno di HyperloopTT Milano-Bologna in 9 minuti grazie al treno “supersonico”
Esposti Saturniano | 04 Luglio, 2019, 15:46

Sono 12 i progetti in fase di realizzazione in tutto il mondo ai quali se ne potrebbero aggiungere un paio destinati all'Italia.

Hyperloop è un treno costruito in carbonio che sfrutta la tecnologia a levitazione magnetica passiva, messa a punto dalle forze armate statunitensi per stabilizzare i proiettili dei cannoni.

Si pensa ad alcune tratte italiane per il treno supersonico Hyperloop, che potrà viaggiare fino a 1223 chilometri orari. Forse meno romantico, sicuramente più veloce e moderno. Dai primi studi, il sistema permette al supertreno di raggiungere i 1.223 km/h viaggiando in un tubo interrato o appoggiato su piloni, senza quindi consumare suolo.

Da Milano a Bologna in soli 9 minuti. Già, perché Hyperloop è davvero il mezzo di trasporto del futuro. La giunta 5stelle di Torino punta a portare in città la progettazione del treno a levitazione magnetica in collaborazione con il Politecnico che da tempo lavora sulla ricerca in questo campo. Con tutti i benefici derivanti dal non utilizzo di combustibile fossile o alternativo.

Hyperloop: il treno supersonico che ci permetterà di viaggiare in tempi brevissimi. Energia che può essere rimessa in circolo e venduta. Giungiamo, dunque, al modello di business previsto da Gresta e dalle ripercussioni economiche, nonché ROI (Return of Investments) e ROE (Return of Equity) che tanto interessa chi deve poi materialmente metterci i capitali. Un periodo molto più ridotto rispetto ai 100 anni necessari per assorbire l'investimento legato alla TAV, spiegano Gresta e Ahlborn. Non sono i soli: gli operai, seguendo le direttive di HoverloopTT sono già al lavoro per costruire tratte in Brasile, negli Stati Uniti, in Francia, in Cina, in India, in Korea, in Indonesia, in Slovacchia, in Repubblica Ceca, Ucraina e Germania. Sperando che, anche in Italia, non ci si fermi agli studi di fattibilità come accade e accadde per il Ponte sullo Stretto, oramai divenuto una leggenda metropolitana, emblema del nostro stile. HyperloopTT oggi ha un team di 800 ingegneri, tecnici e creativi - divisi in 52 squadre multidisciplinari - e collabora con oltre 50 aziende e università.

HyperloopTT, è bene precisarlo, non è legata ad Elon Musk, il "papà" di Tesla, che ha portato in auge il concetto di Hyperloop (sviluppato anche dalla compagnia aerea Virgin) e vi ha lavorato con la sua società SpaceX.

Attualmente un'azione dell'incubatore si scambia a 6,08€ ed ha guadagnato venerdì +0,33% alla fine delle contrattazioni.

Altre Notizie