Martedì, 15 Ottobre, 2019

Mara Carfagna alla guida di Forza Italia, la nomina da Berlusconi

Guaitoli Guaitoli
Evangelisti Maggiorino | 21 Giugno, 2019, 21:52

"Assolutamente sì - ha risposto alle domande dei giornalisti questa mattina a margine di una conferenza stampa sul futuro del waterfront genovese - sto dando il mio contributo a risistemare Forza Italia e a ricostituire un centrodestra ampio, plurale ed equilibrato, dove trovino dimora tutte le esigenze, le istanze e le domande di tanta gente in questo Paese ma la nostra opera di ricostruzione e di sviluppo della Liguria continua e continuerà anche nel prossimo mandato".

"Delego alla onorevole Mara Carfagna e a Giovanni Toti la responsabilità di coordinare l'organizzazione del partito. Il Comitato nazionale non si terrà il 25 giugno ma il 13 luglio".

"Ho ritenuto opportuno dopo aver sentito molti di voi delegare alla vicepresidente della Camera Mara Carfagna e al presidente della Liguria, Giovanni Toti, la responsabilità di coordinare l'organizzazione del Partito, sulla base di mie indicazioni, e di curare il Coordinamento di un gruppo al quale verrà affidato l'incarico di redigere una proposta di modifica statutaria da presentare al Congresso Nazionale che si terrà entro la fine di quest'anno". "Non credo che si possa fare una rivoluzione partendo da un board, si fa una rivoluzione partendo dai contenuti e dandosi dei tempi precisi", ha commentato Toti. Lo ha detto il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ai gruppi parlamentari. "Tale proposta - dice Berlusconi - sarà elaborata unitamente a Antonio Tajani, Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini". Il Congresso valuterà se indire consultazioni per le cariche elettive. Questa proposta deve essere accompagnata anche da un rinnovamento della classe dirigente del partito, che deve partire dal basso, attraverso le primarie, eleggendo quindi i nuovi coordinamenti, a tutti i livelli territoriali (fino a quello nazionale).

"Dopo alcuni anni come per tutte le organizzazioni vi è la necessità di tornare all'applicazione delle regole e di rivederne alcune per consentire a tutti coloro che lo desiderano di partecipare alla vita di Forza Italia. Ne sono felice: non ho mai avuto dubbi - conclude - sulla capacità reattiva di Forza Italia, ora è il momento di rimboccarci le maniche insieme".

Altre Notizie