Martedì, 16 Luglio, 2019

Huawei: rinviato il lancio dello smartphone pieghevole Mate X

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Esposti Saturniano | 17 Giugno, 2019, 10:54

"Stando alla fonte anonima ma sicura, di HdBlog, ha rivelato che gli smartphone huawei più noti riceveranno le patch di sicurezza e verranno anche aggiornati alla prossima distribuzione Android Q". Le lacune tecniche di Galaxy Fold però, secondo alcuni, sarebbero già state colmate. Di sicuro, considerata la situazione in cui si trova Huawei per via del ban USA, i consumatori sarebbero restii nell'acquistare lo smartphone.

L'azienda cinese ha dichiarato alla CNBC di voler prendere altro tempo per effettuare numerosi test appronditi.

Ancora una battuta d'arresto quindi per la tecnologia pieghevole, che appare sempre più lontana dal mercato reale anche alla luce dei continui rinvii che hanno interessato quello che dovrebbe essere il principale competitor del Mate X, il Galaxy Fold di Samsung.

Il 2019 doveva essere l'anno dei dispositivi pieghevoli ma forse i produttori hanno voluto anticipare troppo i tempi per provare ad arrivare 'per primi' sul mercato.

Il primo smartphone pieghevole della storia è targato Huawei, il colosso cinese che tiene testa a Samsung e iPhone.

Huawei Mate X: rimandato a causa del ban?

Sussiste anche un ulteriore motivazione, ovvero che l'uscita del Mate X non è coinvolta nel provvedimento presidenziale di Trump, dato che è stato presentato prima della pubblicazione della Entity List. Il device supporta le architetture di rete sicure NSA e SA e monta un processore HiSilicon Kirin 980 (7nm, Octa-core 2x2.6 GHz Cortex-A76 + 2x1.92 GHz Cortex-A76 + 4x1.8 GHz Cortex-A55, GPU Mali-G76 MP10) + Balong 5000. Ma non è semplice: deve pensare agli utenti, che sono fondamentali, ma non può nemmeno permettersi di andare allo scontro con i partner che saranno fondamentali nel momento in cui uscirà un nuovo sistema operativo.

Altre Notizie