Mercoledì, 21 Agosto, 2019

A Lampedusa 38 migranti partiti dalla Libia

Dalla Libia su un barchino 38 migranti a Lampedusa Immagine di repertorio
Evangelisti Maggiorino | 12 Giugno, 2019, 11:54

Si tratta di venti uomini, diciassette donne e una bambina.

"Costa d'Avorio, Guinea e Tunisia i Paesi d'origine, Libia quello di partenza", si legge sull'account Twitter ufficiale di Mediterranean Hope, il progetto sulle migrazioni della Federazione delle chiese evangeliche in Italia. "In particolare, una donna versava in cattive condizioni di salute". Ai 60 arrivati ieri a Roccella Jonica dopo essere stati intercettati a bordo di una barca a vela da due unità navali della Guardia di finanza, se ne sono aggiunti oggi altri 53. Per la precisione sono 38 i migranti sbarcati nell'isola siciliana.

Trentotto migranti sono sbarcati a Lampedusa a bordo di un'imbarcazione scortata in porto da Guardia di Finanza e Guardia Costiera.

I quindici migranti sul gommone giunti stamattina sono tutti uomini e tra loro ci sono anche alcuni eritrei. Due persone, di nazionalità ucraina, identificati come scafisti sono stati posti in stati di fermo. I profughi, partiti alcuni giorni fa da un porto della Turchia, sono in buone condizioni e sono stati portati nel centro di prima accoglienza di Isola Capo Rizzuto.

A fronte delle rassicurazioni e delle garanzie da parte del Viminale secondo cui la situazione é sotto controllo, la Guardia di finanza continua a mantenere alta la vigilanza in mare allo scopo di intercettare imbarcazioni con a bordo migranti.

E nel pomeriggio - altra notizia che non piacerà a Matteo Salvini - la Sea Watch ha lasciato il porto di Licata per dirigersi in zona Sar.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti.

I porti, insomma, sono più aperti che mai.

Altre Notizie