Lunedi, 24 Giugno, 2019

Cosa sta succedendo a Hong Kong

Hong Kong un milione di manifestanti contro l estradizione in Cina Ansa 1 di 31
Evangelisti Maggiorino | 12 Giugno, 2019, 08:39

L'attuale legge non prevede l'estradizione in Cina, a Macao e Taiwan da Hong Kong, che ha trattati di estradizione con venti Paesi al mondo. Si è trattato della manifestazione più imponente dal 2014, quando il movimento Occupy scese in piazza, e probabilmente la più partecipata da quando, nel 1997, la Gran Bretagna riconsegnò a Pechino quella che era stata sua colonia.

Secondo le autorità di Hong Kong, il provvedimento ha preso spunto dal caso di un uomo fuggito dopo aver assassinato la fidanzata durante una vacanza a Taiwan. A mezzanotte sono, però, iniziati gli scontri con le forze di polizia; all'una di notte, alcuni manifestanti hanno provato a occupare uno spazio di fronte ai palazzi del potere e hanno lanciato diversi oggetti agli agenti. Un obiettivo del governo cinese, secondo qualcuno, sarebbero anche i funzionari e i miliardari cinesi fuggiti a Hong Kong per evitare un arresto in patria: finora Hong Kong non ha mai accettato una richiesta di trasferimento di un fuggitivo nella Cina continentale. Il comandante della polizia ha condannato fortemente gli "atti violenti dei dimostranti". Fermate una decina di persone.

Il parlamento di Hong Kong ha rinviato l'inizio dell' esame della legge sulle estradizioni sotto la pressione delle proteste.

"Io e il mio team non ignoriamo coloro che hanno espresso la loro idea, che siano d'accordo o in disaccordo con noi". Tuttavia i critici dell'emendamento si sono insospettiti quando il mese scorso Han Zheng, membro dell'Ufficio politico del Partito Comunista Cinese, ha parlato del suo sostegno alla nuova legge sull'estradizione e ha detto che tra i suoi obiettivi ci saranno gli stranieri che hanno commesso crimini contro la sicurezza nazionale cinese al di fuori della Cina. Ma la "chief executive" di Hong Kong, Carrie Lam, non è apparsa impressionata. "La legge andrà avanti, non è stata voluta da Pechino e sarà messa in atto nel rispetto dei diritti umani" ha assicurato Carrie Lam.

Altre Notizie