Lunedi, 17 Giugno, 2019

Schick e la Roma, futuro incerto: "Detesto lasciare le cose a metà"

Calciomercato Roma, Schick: Schick: "Futuro? In Italia si scrive tanto, ora non so rispondere"
Cacciopini Corbiniano | 09 Giugno, 2019, 03:11

L'attaccante ceco sembra destinato a lasciare la Roma, probabilmente in prestito, durante il prossimo mercato. Una sorta di test per il classe '95, che ha bisogno di rilanciarsi dopo due stagioni tutt'altro che positive tra Italia e Spagna.

"E' stata una stagione molto impegnativa, con alti e bassi". Non ne so nulla di un possibile mio passaggio al Milan; in Italia si scrive molto.

Ti piacerebbe rimanere a Roma o preferiresti andare da qualche altra parte a giocare?

Sono ore decisive per il futuro della Roma, alle prese con la scelta del nuovo allenatore - tutto porta a pensare a Fonseca - dalla quale dipenderà poi il destino di diversi giocatori giallorossi incerti sulla propria permanenza nella capitale. Ma non è nella mia natura lasciare le cose a metà. Sarà determinante la volontà della società e dell'allenatore.

Prima di partire, hai parlato con qualche dirigente del club? "Niente affatto. Ci siamo lasciati dopo l'addio a Daniele De Rossi". Era abbastanza triste, dopotutto, ha passato tutta la sua carriera a Roma, una delle leggende del club. "E' andato via perché voleva giocare con più continuità". "Ci sarà sicuramente una grande personalità nello spogliatoio". DiFra più tattico, Ranieri meno ma più concentrato sulla corsa. "Entrambi mi hanno dato qualcosa". "Preferisco un allenamento più intenso, ma nessuna delle due tattiche può essere sottovalutata o cancellata".

Altre Notizie