Martedì, 25 Giugno, 2019

Mercatone Uno, revocato il provvedimento di cessazione dell'impresa | Notizie Milano

Mercatone Uno, via libera dal Tribunale: verso lo sblocco della cassa integrazione Mercatone Uno, Marcozzi (M5S): Pronto emendamento Di Maio
Esposti Saturniano | 08 Giugno, 2019, 22:40

Il Tribunale di Bologna ha accolto l'istanza dei Commissari del gruppo Mercatone Uno in Amministrazione Straordinaria disponendo la revoca dei provvedimenti di cessazione dell'esercizio dell'impresa.

Il Sindaco Fabrizio Ciarapica, ha espresso preoccupazione per la situazione che si è venuta a creare nella nostra città e che lascia a rischio 44 posti di lavoro, tanto che oggi ha inviato una lettera ufficiale al Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi di Maio, per richiamare l'attenzione e chiedere il massimo sforzo possibile verso una soluzione in tutela dei lavoratori e dei fornitori coinvolti.

Per Shaurli "la sfida più grande e generale è dare un futuro certo ai lavoratori, una sfida con cui si stanno confrontando troppe aziende in un'Italia che pare a tutti gli effetti ripiombata nella crisi".

A Bologna la mobilitazione, avviata alle ore 14 davanti alla Prefettura del capoluogo felsineo, è stata promossa da Filcams-Cgil Bologna e Imola, Fisascat-Cisl Area metropolitana e Uiltucs Emilia-Romagna.

È il percorso propedeutico allo sblocco degli ammortizzatori sociali. "Il Mise intervenga subito e riconvochi il tavolo di confronto".

Lo scorso aprile, il tribunale di Milano aveva decretato il fallimento della Shernon Holding, chiudendo nelle sole Marche, tre punti vendita, e lasciando nella totale incertezza 120 lavoratori. "Alla luce delle comunicazioni e documenti già prodotti e degli impegni assunti in sede di confronto con il Mise abbiamo bisogno che si formalizzi il rientro in amministrazione straordinaria".

Intanto per aiutare concretamente i lavoratori, a Bologna si starebbe valutando di "sospendere tributi e tasse locali".

Finalmente una buona notizia, o almeno un sospiro di sollievo, per le tante vertenze lavorative che funestano anche l'Abruzzo: il tribunale di Bologna ha sbloccato la possibilità di avviare le procedure per la cassa integrazione in deroga e i Commissari annunciano che a breve la richiesta verrà inoltrata al Mise. La domanda di sospensione dovrà essere presentata dai dipendenti interessati alla propria filiale Intesa Sanpaolo, che provvederà a valutarla.

"Siamo vicini ai dipendenti della Mercatone Uno e alle loro famiglie che stanno vivendo un periodo difficile spiega Stefano Barrese, responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo -".

Altre Notizie