Lunedi, 24 Giugno, 2019

Incendio a Notre Dame: trovato piombo nel sangue di un bimbo

ANSA  EPA        
          +CLICCA PER INGRANDIRE ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE
Evangelisti Maggiorino | 06 Giugno, 2019, 18:45

Il bambino di sette anni presentava infatti un tasso di piombo nel sangue superiore ai 50 microgrammi per litro, soglia massima prevista dalle normative.

Sembrerebbe che l'incendio fosse partito da una delle impalcature che erano state montate per dei lavori di restauro che si stavano effettuando.

Non sono state registrate vittime quella notte, ma l'Agenzia regionale della salute dell'Ile-de-France ha effettuato delle analisi per monitorare gli effetti che l'incendio potrebbe aver causato sugli abitanti della zona.

Nel sangue di un bambino residente nel quartiere parigino di Notre-Dame sono state trovate tracce di piombo superiori al limite di sicurezza. Nonostante i controlli, negli scorsi giorni le autorità sanitarie parigine hanno diramato una nota invitando tutte le famiglie con bambini di età inferiore ai 7 anni e le donne incinta a recarsi dal proprio medico curante per effettuare gli accertamenti.

A questo punto l'ente sanitario del posto non ha potuto fare altro che aprire una "inchiesta ambientale" per capire se nei luoghi frequentati dal bambino con l'anomalia del tasso di piombo nel sangue ci siano altri casi. Le autorità hanno, inoltre, precisato che eventuali riscontri di piombo nel sangue dovuto ad una causa precisa non comportano alcuna terapia medica particolare da seguire.

Il piombo nel sangue indica l'esposizione a sostanze pericolose nelle ultime settimane ed è stato classificato dall'Istituto per le ricerche sul cancro (Iarc di Lione) dell'Oms come probabilmente cancerogeno per l'uomo, oltre ad essere neurotossico (può quindi causare danni irreversibili al cervello dei più piccoli).

Altre Notizie