Giovedi, 14 Novembre, 2019

Milan, chi sarà il nuovo direttore sportivo: Boban in pole

Riccardo Bigon Riccardo Bigon
Cacciopini Corbiniano | 06 Giugno, 2019, 02:07

Rui Costa, direttore sportivo del Benfica, rappresenta un po' ciò che Maldini dovrebbe rappresentare al Milan: una leggenda prestata al ruolo di dirigente. Con l'obiettivo Igli Tare destinato a restare alla Lazio, un nome molto gradito è quello di un grande ex ovvero Zvonimir Boban.

Tassello dopo tassello, prende forma il nuovo Milan. Questa la volontà della proprietà rossonera, alle prese con un vero e proprio restyling iniziato con gli addii al responsabile dell'area tecnica Leonardo e al tecnico Gattuso.

Servirà ancora qualche giorno ma la linea del nuovo Milan è ormai tracciata: Paolo Maldini dietro la scrivana, con un ruolo operativo, e Marco Giampaolo in panchina. Come riferisce la Gazzetta dello Sport, in pole resta Igli Tare, attualmente alla Lazio, ma le risposte negative soccomberebbero quelle positive. Per quanto riguarda le cifre, il 28enne firmerà un quadriennale a 1,5 milioni a stagione. Attenzione anche a Boban (impegnato con la Fifa), molto stimato dall'ambiente rossonero. Con il suo arrivo, il Milan si assicurerebbe un profilo abile sia in chiave mercato, che a livello "politico" alla luce dell'esperienza maturata nei massimi organi calcistici continentali. Ma poiché il laziale è difficile da raggiungere, soprattutto per le resistenze del presidente, Claudio Lotito, ecco spuntare Boban, ma anche Manuel Rui Costa, che ad oggi ricopre il medesimo ruolo nel Benifca.

Altre Notizie