Giovedi, 19 Settembre, 2019

Nutella: la più grande fabbrica al mondo è ferma da 6 giorni

Francia, protesta dei lavoratori ferma da sei giorni la più grande fabbrica della Nutella La più grande fabbrica di Nutella al mondo, che si trova in Francia, è in sciopero da sei giorni
Esposti Saturniano | 04 Giugno, 2019, 21:55

La più grande fabbrica di Nutella è in Francia ed è ferma da sei giorni. Un folto gruppo di lavoratori dello stabilimento Ferrero di Villers-Ecalles, nel dipartimento francese di Seine-Maritime, sono ormai giunti al sesto giorno di sciopero per invocare un sospirato aumento in busta paga. Dalla settimana scorsa 160 dipendenti hanno deciso di incrociare le braccia in quanto l'azienda non concede i richiesti aumenti salariali. "Da quel giorno nessun camion entra o esce dal sito". "Sulle quattro linee dedicate alla produzione di Nutella, solo una funziona ancora, per il 20% delle sue capacità".

A memoria di chi ha sempre seguito da vicino le vicende della nostra industria occorre andare indietro di oltre cinquant'anni per ricordare un'astensione dal lavoro di operai e impiegati in servizio nello stabilimento Ferrero di Alba. Certo è che bloccare la produzione della più grande fabbrica di Nutella del mondo potrebbe avere ripercussioni anche a posteriori, soprattutto se lo sciopero andrà avanti. Non è un blocco da poco se si considera che il 25%, un quarto della Nutella del mondo è prodotta lì, ben 600.000 barattoli al giorno.

"Al momento, la direzione propone solo un aumento dello 0,4%" ha dichiarato Sandra Hauchard, delegata de CFTC sul sito. Canchel ha aggiunto che da martedì "la produzione di Kinder Bueno si è fermata completamente". I dirigenti hanno definito il blocco dell'azienda "illegale" dicendo di vedersi "costretti a mettere in atto un ordine del tribunale per sbloccare l'accesso allo stabilimento", che prevede una sanzione di mille euro all'ora per chiunque blocchi l'accesso alla fabbrica; hanno comunque detto di essere disposti a collaborare e a riaprire i negoziati sindacali. Nelle attuali condizioni, la missione della direzione dello stabilimento e' quella di proteggere i dipendenti che non stanno scioperando, che sono la maggioranza, e che desiderano continuare a garantire il loro lavoro in buone condizioni.

Altre Notizie