Sabato, 23 Gennaio, 2021

Post europee, Conte vede Salvini e Di Maio, poi va da Mattarella

Elezioni Europee Di Maio nessuno chiede mie dimissioni Elezioni Europee Di Maio nessuno chiede mie dimissioni
Esposti Saturniano | 31 Mag, 2019, 14:27

Quanto ad un vertice a tre anche con l'altro vicepremier Luigi Di Maio e ad un consiglio dei ministri, "se domani i Cinquestelle votano su Di Maio e poi ci saranno riunioni, immagino -afferma il leader del Carroccio- che non ci incontreremo né oggi, né domani, né probabilmente dopodomani e non voglio fare forzature". Al termine di questi due summit si è recato al Quirinale per parlare con il presidente Mattarella.

E ancora: "Ho raccolto le indicazioni dei Vicepresidenti sulle misure di Governo che stanno a cuore alle rispettive forze politiche e, per parte mia, ho riassunto le varie iniziative e i vari provvedimenti che giudico assolutamente strategici per il bene del Paese". "Certo che se continuano gli insulti non ci sono altre maggioranze...", ha detto Salvini.

"Con entrambi - assicura Conte - ho avuto lunghi colloqui, che hanno costituito l'occasione per scambiare alcune valutazioni sugli esiti dell'ultima consultazione elettorale, sulla nuova composizione del Parlamento europeo e sulle procedure di nomina nelle Istituzioni europee". "Ho chiesto ad entrambi i vicepresidenti di accelerare i confronti e le valutazioni che sono in atto nei propri partiti per ripartire nei prossimi giorni con chiarezza di intenti e determinazione di risultati".

Con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, "c'è stata piena sintonia sulle tante cose da fare".

SALVINI SCRIVE A CONTE E MOAVERO - Intanto, Salvini ha scritto una lettera indirizzata al Premier Conte e al Ministro per gli Affari esteri Enzo Moavero Milanesi, per caldeggiare una presa di posizione del Governo italiano contro le contestazioni avanzate da sei Rapporteurs delle Nazioni Unite formalizzate il 15 maggio scorso sul Decreto Sicurezza Bis.

Altre Notizie