Venerdì, 22 Ottobre, 2021

Salvini: "Porterò discussione su flat tax al prossimo Cdm"

Chiudi
   Apri Chiudi Apri
Esposti Saturniano | 30 Mag, 2019, 18:53

L'architettura della Flat tax targata Lega poggerà su una drastica potatura a detrazioni e deduzioni fiscali. La novità sta nel costo stimato da Salvini per questa seconda fase - dopo quella riservata alle partite Iva - della 'tassa piatta' riservata a famiglie e imprese con redditi "almeno fino a 50mila euro", ha spiegato.

Conte ieri ha lasciato, poco prima delle 22, il Consiglio europeo straordinario di Bruxelles senza rilasciare alcuna dichiarazione, nonostante le molte domande poste dai giornalisti presenti mentre aspettava l'auto di servizio.

L'annuncio post-elettorale del vice premier Matteo Salvini per maxi tagli fiscali fino 50 miliardi di euro appare come "una provocazione".

"Non conosco i contenuti del suo incontro con Di Maio e capisco le ore e i giorni che stanno vivendo gli amici dei Cinque stelle e non mi permetto di commentare le scelte altrui", ha poi aggiunto. Abbiamo ribadito al ministro Tria la nostra indisponibilità ad aumentare qualsiasi tipo di tassa. Il voto degli italiani di domenica ci dice: 'lavorare, lavorae, lavorare. Chiusa la campagna elettorale, chiuse le polemiche. Salvini ha annunciato la proposta sulla flat tax e ricordato che il decreto sicurezza "è pronto, era pronto già scorsa settimana".

Anche a voler prescindere dal ragionamento appena condotto, mi preme comunque sottolineare che l'illusione sovranista novecentesca di stampo salviniano rappresenta solamente uno specchietto per le allodole utile soltanto ai fini propagandici/elettorali ma inefficace ed inattuabile sul piano pratico siccome fondata su una sorta di erronea quanto squalificante identificazione, di sapore tutto italiano, di sovranismo e nazionalismo compiuta all'evidenza in malafede se solo si considera che in paesi come la stessa Francia e la stessa Germania le istanze nazionalistiche e sovranistiche, attualmente reinterpretate alla luce dei tempi correnti, vengano serenamente rivendicate pur senza revocare in dubbio i principi di solida democrazia.

Altre Notizie