Lunedi, 17 Giugno, 2019

Serie B, 'caso playout'. Il TAR blocca l'annullamento deciso dalla Lega

Caos serie B il Tar dà ragione al Foggia Annullato il no ai play out Jajalo-proia del Palermo
Cacciopini Corbiniano | 23 Mag, 2019, 18:39

Il Tar del Lazio ha bloccato la decisione della Lega Serie B di cancellare i playout. Nel provvedimento emesso in mattinata dal Tribunale Amministrativo Regionale si fa riferimento a una "configurabile una situazione di disparità di trattamento nell'ambito delle modifiche alla medesima graduatoria". Con l'ipotesi di disputare i playout che adesso torna essere nuovamente una possibilità concreta. Quindi potrebbe giocarsi lo spareggio per non retrocedere in serie C - gare di andata e ritorno - tra i pugliesi e la Salernitana. La decisione definitiva il prossimo 11 giugno.

Oggi si giocherà una delle partite più importanti per il futuro della Serie B: è atteso infatti in giornata il parere consultivo del Collegio di Garanzia dello Sport che avrà il compito di valutare la legittimità della delibera adottata dalla Lega Nazionale Professionisti B.

In attesa del verdetto della Corte Federale d'Appello, che dovrà decidere il ricorso del Palermo, potrebbero profilarsi due scenari: in caso di accoglimento delle richieste del club rosanero, il Foggia non avrebbe chance per la salvezza e si paventa lo spettro della retrocessione in Serie C; in caso di rigetto invece i satanelli avrebbero l'occasione per accedere ai playout contro la Salernitana. Ma, osserva Germana Panzironi, "la modifica della graduatoria del campionato, a seguito della retrocessione della squadra del Palermo, provoca in realtà uno scorrimento che ha come effetto quello di permettere la disputa dei play-out a squadre diverse rispetto a quelle individuate nella precedente graduatoria, le quali, per effetto dello scorrimento medesimo, si trovano nelle posizioni di quart'ultima e quint'ultima".

Altre Notizie