Giovedi, 19 Settembre, 2019

Lorenzo Baglioni lancia "UE!", una canzone per spiegare l'Europa

Attendere un istante stiamo caricando il video Attendere un istante stiamo caricando il video
Evangelisti Maggiorino | 20 Mag, 2019, 12:01

Domenica 26 maggio si vota per il rinnovo dei sindaci, fra cui Firenze, dei consigli comunali (e circoscrizionali dove esistono), oltre che per il rinnovo dei membri italiani del Parlamento europeo.

L'elettore esprime il proprio voto tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta.

Per votare è necessario recarsi al seggio con un documento d'identità e la tessera elettorale. Determinato il numero dei seggi spettanti alla lista in ciascuna circoscrizione, sono proclamati eletti i candidati con il maggior numero di voti di preferenza.

Staremo a vedere come si evolveranno queste elezioni e, nel caso qualcuno volesse soddisfare la propria curiosità sugli schieramenti e i punti essenziali dei diversi programmi, possiamo suggerire la lettura di alcuni articoli, pubblicati da "media minori", che hanno il pregio di sintetizzare e divulgare le diverse posizioni e l'appartenenza dei nostri partiti ai gruppi europei.

Gli elettori disabili e quelli anziani che vivono soli o che comunque sono impossibilitati a raggiungere autonomamente i seggi elettorali nel giorno delle elezioni Europee, domenica 26 maggio, avranno a disposizione un servizio di trasporto gratuito.

Dopo il debutto alle elezioni politiche del 4 marzo 2018, torna il "Navigatore elettorale", l'applicazione online molto intuitiva e facile da usare che aiuta gli elettori a orientarsi tra le varie proposte elettorali - questa volta - delle Europee 2019.

I cittadini italiani non devono registrarsi perché l'iscrizione nelle liste elettorali viene fatta d'ufficio dalle autorità competenti del comune di residenza.

Veniamo al dunque. Abbiamo detto che il Parlamento europeo è l'unico organo dell'Unione ad essere eletto direttamente dai cittadini a suffragio universale.

Manca una settimana alle elezioni Europee e ancora non si è assistito a un dibattito politico o a un intervento di qualche candidato o leader di partito esprimersi sul programma e gli obiettivi primari del suo prossimo mandato. Gli aventi diritto al voto sono circa 373 mln. Con una singolarità anche in tema di Europa: il capo leghista, che, sovranista ad oltranza, abbracciato a Marine Le Pen e ad Orban, si ripromette di fare sfracelli a Bruxelles e promuovere in ogni modo l'Europa delle Nazioni.

In Italia ci sono cinque circoscrizioni elettorali europee, di dimensione sovra-regionale.

Altre Notizie