Martedì, 15 Ottobre, 2019

Immatricolazioni auto, mercato europeo in calo dello 0,4% ad aprile

Immatricolazioni auto, mercato europeo in calo dello 0,4% ad aprile FCA, -2,9% le immatricolazioni in Europa ad aprile 2019
Esposti Saturniano | 20 Mag, 2019, 10:14

Per i cinque mercati principali, "Spagna (+2,6%), Italia (+1,5%) e Francia (+0,4%) hanno mostrato un leggero aumento, mentre c'è stata una flessione in Germania (-1,1%) e Regno Unito (-4,1%)".

Nel dettaglio, nel mese di aprile il marchio Jeep immatricola quasi 13.700 vetture, per una quota all'1% e sono 59.600 le registrazioni nei primi quattro mesi del 2019, con un incremento del 7,1% in più in confronto al progressivo del 2018.

(Teleborsa) - Fiat Chrysler Automobiles registra in Europa ad aprile circa 88.800 vetture per una quota del 6,6%, in sensibile aumento rispetto al 6% di marzo 2019.

Alfa Romeo, nello stesso arco temporale, immatricola quasi 4.700 vetture, per una quota dello 0,3%. Fiat Panda e Fiat 500 sono rispettivamente prima e seconda nel segmento A e insieme hanno una quota superiore al 30% della categoria sia nel mese sia nel quadrimestre. In forte crescita Citroen che segna un +14,2%.

Di particolare rilevanza anche i numeri conseguiti da FCA nel mercato tedesco, dove le vendite sono aumentate del 2,9% nel quadrimestre e addirittura del 18,2% in aprile, in controtendenza rispetto al settore che risulta in contrazione dell'1,1%.

Non è solo il mercato italiano a frenare le vendite di Alfa Romeo, il calo si registra in tutta Europa. "Ma la situazione più difficile, nonostante il segno positivo nel mese, rimane quella italiana, con una flessione del 4,6% da inizio anno". La sua età media, con la crisi del 2008, è passata da 7,5 a 10,9 anni - il valore più elevato fra i major markets dopo quello spagnolo - e il trend non si è più invertito. "Come abbiamo ribadito pochi giorni fa a Verona in occasione di un incontro con la stampa congiuntamente alle altre associazioni della filiera, il rinnovo del parco circolante deve diventare una priorità nazionale: è indispensabile - conclude Cardinali - che il Governo prenda provvedimenti in un'ottica di neutralità tecnologica, ed è necessario farlo ora".

Ancora in terreno negativo il mercato dell'auto in Europa: con 1.344.863 autovetture immatricolate nell'area dell'Unione Europea e dell'Efta, il mese di aprile accusa un calo dello 0,5%.

Altre Notizie