Giovedi, 20 Giugno, 2019

È morta Grumpy Cat, la gatta imbronciata diventata virale

Grumpy Cat è morta era uno dei gatti più famosi della Rete Grumpy Cat è morta: era uno dei gatti più famosi della Rete
Evangelisti Maggiorino | 20 Mag, 2019, 10:04

Tardar Sauc (questo il suo vero nome), era una femmina e aveva solo 7 anni. È morta pacificamente la mattina di martedì 14 maggio, a casa, tra le braccia di sua mamma, Tabatha.

Attualmente, la gattina contava ben 2,4 milioni di follower su Instagram.

Grumpy Cat è morto a causa di un'infezione alle vie urinarie.

Grumpy Cat era diventata personaggio pubblico, e i suoi proprietari hanno sfruttato al meglio l'immagine della gatta, divenuta una vera e propria macchina da soldi per vendere da capi di abbigliamento a video giochi. Anche se non lo era. In realtà questa espressione, come aveva spiegato la proprietaria Tabatha Bundesen, è dovuta ad un nanismo felino, una condizione che colpisce solitamente i gatti manifestandosi con degli arti più corti del normale.

La coppia ha aggiunto: "Il suo spirito continuerà a vivere attraverso i suoi fan nel mondo". Staremo a vedere se qualche altro felino riuscirà a prendere il suo posto (la cosa ci pare piuttosto impossibile, vista l'enorme notorietà di cui godeva l'animale).

"Grumpy Cat" era diventata un fenomeno nel 2012 quando una foto pubblicata su Reddit della sua espressione divenne virale.

Da allora, Grumpy Cat ha vinto il Webby Award 2013 per il Meme dell'anno. In passato, è stata fotografata insieme a diverse celebrities e ha fatto un'apparizione nel musical di Broadway "Cats". A incrementare la sua ricchezza ci ha pensato anche un tribunale della California che nel gennaio 2018 le ha riconosciuto un risarcimento di 710 mila dollari (circa 570mila euro) per la violazione dei suoi diritti d'autore.

Altre Notizie