Domenica, 22 Settembre, 2019

Giovane trovato morto a Londra, fermato italiano

Il mistero di Erik, giovane toscano trovato morto a Londra Giovane toscano trovato morto a Londra
Evangelisti Maggiorino | 20 Mag, 2019, 10:04

Lì, poco lontano dallo stadio dell'Arsenal, a Islington, quartiere a Nord di Londra, vicino al parcheggio di un supermercato della catena Waitrose.

Sempre la polizia spiega che i familiari sono stati avvisati (i genitori sono partiti stamani per Londra) e che l'intervento risale alle 16 di sabato. Il ragazzo si era trasferito in Inghilterra un anno fa, e lavorava come cameriere in un ristorante.

Sulla sua morte si agitano tuttora numerosi sospetti e nessuna pista è esclusa: il giovane Sanfilippo potrebbe essere morto tanto per cause naturali ma non è escluso al tempo stesso che il 23enne sia stato ucciso. Anche la ferita alla testa, inizialmente riportata dalla stampa, è stata poi smentita. "Si aspettano altri test", anche tossicologici, in grado di dare qualche risposta. Domenica scorsa un uomo di 52 anni è stato arrestato perché sospetto di omicidio e rilasciato su cauzione in attesa di un'udienza di metà giugno.

Un portavoce dell'ambasciata italiana ha dichiarato che "il Consolato generale d'Italia a Londra, ambasciata e ministero degli Affari esteri a Roma, sta seguendo da vicino la vicenda della morte del giovane connazionale Erik Sanfilippo" ed è in "costante contatto con le autorità britanniche e con la famiglia". Ulteriori esami sono già disposti dagli inquirenti. Il giovane era stato a trovare la mamma e la sorella Denise meno di due mesi fa e sarebbe dovuto tornare a breve a casa. "Al momento stiamo tutti soffrendo e non vogliamo parlare", ha dichiarato la migliore amica di Erik, Anna Brattoli, alla Islington Gazette.

Altre Notizie