Mercoledì, 22 Mag, 2019

Burkina faso attacco cristiani processione: quattro fedeli uccisi

Burkina Faso, attacco jihadista a una chiesa cattolica: uccisi sacerdote e 7 fedeli Commando jihadista attacca chiesa in Burkina Faso: uccisi il prete e cinque fedeli a messa
Evangelisti Maggiorino | 16 Mag, 2019, 16:52

Domenica, a Dablo, hanno fatto irruzione in chiesa durante la messa, gridando: "Non praticate la vera religione".

Si tratta del terzo attacco a luoghi di culto in Burkina Faso nelle ultime settimane: gruppi militari affiliati agli jihadisti stanno divenendo sempre più attivi nel Paese. Il sacerdote, burkinabè Abbé Siméon Yampa, di 34 anni, è stato ucciso assieme ad altre cinque persone. Un assalto durato un'ora, sferrato da 20 jihadisti che sono arrivati in moto e hanno circondato la chiesa. A freddo, senza pietà. Lo si apprende da fonti locali. "È chiaro che si vuole eliminare la presenza cristiana", afferma il presule, alla guida della diocesi di Kaya soltanto dallo scorso dicembre. Non sono stati comunicati se alcuni fedeli sono rimasti feriti. E che non sembra fare distinguo tra le diverse confessioni cristiane: il 28 aprile, sempre di domenica e sempre durante una funzione, era stato assassinato un pastore protestante insieme a cinque fedeli. Risale a poche settimane fa il messaggio lanciato dal sedicente leader dell'Isis, Al-Baghdadi, che ha chiesto ai suoi 'seguaci' di attaccare la Francia in Mali e proprio in Burkina Faso. "Ciò che è certo è che ormai l'area in cui ci troviamo è diventata un'enclave alla quale neanche l'esercito ha accesso". "Anche gli stessi musulmani sono colpiti, per loro i primissimi nemici sono i musulmani che hanno deviato da quella che loro considerano la retta via". Chiunque entri è tenuto a mostrare documenti d'identità e viene perquisito.

Altre Notizie