Giovedi, 14 Novembre, 2019

Inviare subito trilli su WhatsApp: possibile con un’app

WhatsApp pagamenti digitali in Europa WhatsApp: la ''modalità scura'' arriverà ma ci vorrà ancora del tempo. Ecco le prove
Acerboni Ferdinando | 14 Mag, 2019, 08:38

Dalla stampa anglosassone arriva un'importante indiscrezione in merito alla nota App di messaggistica Whatsapp: pronta ad attivare una nuova funzione dedicata ai pagamenti che verrebbe gradualmente resa disponibile a tutti gli utilizzatori. Per rendere possibile questo progetto, Facebook starebbe quindi pensando di estendere il team di risorse che lavorano a WhatsApp, attualmente di circa 400 persone, con ulteriori 100 assunzioni da ripartire tra il nuovo centro di Londra e il quartier generale europeo di Menlo Park a Dublino.

"Siamo ansiosi - ha detto Matt Idema, responsabile operativo di WhatsApp - di collaborare con alcuni dei migliori esperti tecnici e operativi di Londra e Dublino per portare WhatsApp ad avere un ruolo sempre più crescente nel secondo decennio di vita dell'app stessa".

Durante la conferenza F8 degli sviluppatori di Facebook il suo amministratore delegato Mark Zuckerberg è stato ottimista sulla spinta dei pagamenti delle imprese per far quadrare i conti del social network. Una delle funzioni che potrebbe cambiare la natura di questa app è quella relativa ai pagamenti digitali. L'introduzione di una funzionalità di pagamento offre a Facebook un potenziale flusso di entrate. WhatsApp vanta 1,5 miliardi di utenti in tutto il mondo, ma l'applicazione non è così popolare negli Stati Uniti come invece in paesi come Regno Unito e India.

Piattaforma che andrebbe a facilitare, e di molto, le transazioni tra utenti di WhatsApp. Proprio in quell'occasione il CEO aveva dichiarato che i pagamenti sono una delle aree in cui c'è più opportunità di semplificazione: "credo che possa essere facile inviare denaro a qualcuno allo stesso modo di come si invia una foto".

WhatsApp cercherà senza dubbio di sfruttare la disponibilità di talenti che esistono in città e la società ha detto che gli ingegneri senior del team fondatore di WhatsApp sono venuti a Londra alla fine del 2018 per assumere personale, secondo il FT.

A dire il vero, questa funzione era già presente in India.

Altre Notizie