Sabato, 19 Ottobre, 2019

Papa riceve rom, Salvini: "Incontri chi vuole, non c'è spazio per tutti"

Salvini sotto il fuoco amico dei 5 Stelle, che bordate da Conte e Di Maio Salvini contestato a Catanzaro: "Fascista!" E lui: "Moscerini rossi, fatevi meno canne"...
Esposti Saturniano | 13 Mag, 2019, 10:37

Dalle parti di via Bellerio c'è chi sostiene che il calo registrato dai sondaggi stia convincendo sempre di più Salvini della opportunità di rompere con i Cinque stelle, dopo le europee, per non farsi logorare.

Risposta: Dovreste dirmelo voi. "Salvini è il capo della Lega e di una delle forze di questo governo", ha continuato il premier. "Un ministro e vice presidente con cui ho avuto dibattiti e incontri nei consigli dei Ministri, cui anche Di Maio partecipa". Abbiamo voluto fare l'iniziativa dei balconi sia per ricordare che cosa sono stati i balconi del '900 in Italia, sia per dire che non abbiamo apprezzato l'episodio di Forlì (quando il ministro ha parlato proprio da un balcone, ndr) e che non abbiamo tollerato che quella signora di Avellino sia stata censurata per aver messo lo striscione "Questa Lega è una vergogna "sul suo balcone". Ma la verità, assicura Giuseppe Conte, è diversa e "l'idea che comandi Matteo Salvini è una illusione ottica".

L'effetto del caso Siri e dell'offensiva M5s sui temi dell'antifascismo è un calo della Lega.

"Anche questo video avrà tutti contro, i giornaloni, intellettualoni i professoroni, analisti, sociologi, ma noi usiamo la rete, finché ce la lasciano libera e vinciamo in rete". Siamo ministri, non bambini, e veniamo pagate per costruire un futuro al Paese.

"Vi confesso - aggiunge - che negli ultimi giorni le provocazioni subite sono state tante". Con senso di responsabilità e consapevolezza. "Gostoli stia sereno e smetta di arrampicarsi su specchi che riflettono solo l'immagine del fallimento del suo Pd a livello nazionale e regionale - conclude il senatore del Carroccio - Salvini e la Lega il consenso se lo guadagnano con i fatti, gli unici che possano parlare forte e chiaro". È nel contratto di governo e, appunto, si deve fare! Meno slogan, più concretezza. Anche nel decreto Sblocca-cantieri c'è ancora molto per il centro Italia: prevede procedure più veloci per affidare incarichi professionali e servizi tecnici, affidamenti diretti alle imprese per ricostruzioni private e procedimenti semplificati per i lavori nella ricostruzione pubblica, nuove assunzioni per i Comuni e loro coinvolgimento diretto negli interventi di ricostruzione lievi.

Altre Notizie