Martedì, 26 Gennaio, 2021

Salvini avvisa il M5s: Decreto Sicurezza bis pronto per l’approvazione

Decreto sicurezza bis pene più severe per i trafficanti di uomini e norma Salvini avvisa il M5s: Decreto Sicurezza bis pronto per l’approvazione
Evangelisti Maggiorino | 13 Mag, 2019, 10:06

Dopo gli ultimi eventi di cronaca, che hanno visto la nave Mare Jonio soccorrere migranti al largo della Libia ed entrare a Lampedusa per essere sequestrata, Salvini annuncia un nuovo decreto sicurezza, denominato "bis", che andrà nella direzione delle multe per chi soccorre in mare. "Credo che il ministro degli Interni abbia una responsabilita' primaria rispetto alla questione della sicurezza - aggiunge -". Slogan e offese a Salvini dai manifestanti che hanno fermato un furgone bianco davanti al Palazzo Reale.

In ogni caso, una sanzione amministrativa pecuniaria da 3.500 a 5.500 euro per ogni straniero trasportato. Così spiega la Repubblica. Salvini attribuisce al Viminale quelle che sono al momento competenze del ministero dei Trasporti, in particolare la limitazione o il divieto di transito nelle acque territoriali di navi qualora sussistano ragioni di sicurezza e di ordine pubblico. Ma nella bozza del decreto sicurezza bis diffusa oggi dal Viminale - 12 articoli - c'è anche la riscrittura delle regole sugli sbarchi di migranti. Il decreto stanzia poi 3 milioni di euro euro nel triennio 2019-2021 per finanziare l'impiego di poliziotti stranieri per lo svolgimento di operazioni sotto copertura, "anche con riferimento alle attività di contrasto del delitto di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina".

In questo modo, si toglierebbe alle Procure ordinarie la possibilità ad indagare.

La seconda parte del decreto è dedicata all'ordine pubblico: inasprisce le sanzioni per i reati di devastazione, saccheggio e danneggiamento commessi nel corso di manifestazioni o cortei, e trasforma da violazione amministrativa in reato le azioni di chi si opponga alle forze dell'ordine con qualsiasi tipo di resistenza, attiva o passiva.

L'articolo 7 è la norma già annunciata come "spazzaclan" e prevede l'istituzione di un commissario straordinario con il compito di realizzare un programma di interventi finalizzati a eliminare l'arretrato delle sentenze di condanna da eseguire nei confronti di imputati liberi. In vista delle Universiadi 2019 di Napoli, inoltre, viene previsto l'arrivo in città di 500 militari in più. A tale scopo, con contratti a tempo determinato di durata annuale, verranno assunte 800 unità di personale non dirigenziale, con impegno di spesa di oltre 25 milioni di euro.

Altre Notizie