Sabato, 17 Agosto, 2019

SCINTILLE - Roma-Juve, Ronaldo a Florenzi: "Sei troppo piccolo per parlare"

Ranieri Ranieri"Conte non viene più a Fiumicino? Andrò a prendere qualcun altro
Deangelis Cassiopea | 13 Mag, 2019, 09:44

La Roma resta ancora in corsa per il raggiungimento di un posto in Champions League: battuti i campioni d'Italia della Juventus con le reti di Florenzi e Dzeko nel finale, dando una grande dimostrazione d'orgoglio davanti ai propri tifosi.

(Josephine Carinci inviata all'Olimpico) - Intervistato anche da Sky Sport, Antonio Mirante ha parlato dopo Roma-Juve. Oggi mi ritengo soddisfatto ma dobbiamo continuare a credere alla Champions anche se non dipende da noi.

Tuttavia, per il tecnico giallorosso il destino è segnato: lascerà la panchina ad altri, il 'traghettatore' chiuderà il proprio impegno alla fine del campionato e saluterà. La contesa sembrava essersi chiusa con l'abbraccio tra Ronaldo e Florenzi, ma intervenuto a Roma Tv il difensore è tornato sull'episodio spiegando da cosa è nato: "Lasciamo stare quello che succede in campo". Non mi va di darmi speranza, penso soltanto a lavorare. "Esigo sempre il massimo dai miei calciatori nel rispetto reciproco". C'è voluto un gran Mirante a tenerci in partita sopratutto nel primo tempo. Ma lo dico a chi mi vuole bene, lo faccio con passione. Io mi adatto ai giocatori che ho a disposizione scegliendo i migliori e trovando un equilibrio.

Ranieri ha dato l'addio alla vigilia di questa partita, ma farà il suo dovere fino all'ultimo secondo dell'ultima partita. Su un possibile futuro da dirigente alla Roma: "Quando sono stato contattato mi è stato proposto il dopo, ma io mi diverto troppo a fare l'allenatore: per questo ho detto no. Vado avanti per la mia strada, voglio arrivare".

Altre Notizie