Sabato, 17 Agosto, 2019

Madre Regeni contro Vecchioni: "No a canzoni su Giulio"

Mamma di Regeni contro Vecchioni La mamma di Giulio Regeni contro Roberto Vecchioni: “Potrebbe andare in pensione”
Deangelis Cassiopea | 12 Mag, 2019, 00:32

I coniugi Regeni si riferiscono alle ultime notizie sulle indagini, che sono state diffuse grazie a un supertestimone, che ha ascoltato un colloquio tra uno dei funzionari della National security egiziana, che ha partecipato al sequestro del ricercatore italiano, e un altro poliziotto africano. In Italia soprattutto la famiglia è in prima linea per scoprire la verità sul figlio morto così barbaramente e nel silenzio; la politica ogni tanto dà qualche segnale di vicinanza. "Non abbiamo bisogno di canzoni su Giulio, come quella scritta da un noto cantautore settantenne, o di scoop giornalistici come quello recente fatto da una giornalista che rendendo noto un nome ci ha creato un grave danno, ma di condivisione e collaborazione", ha aggiunto ancora la madre del ricercatore torturato e ucciso in Egitto. Per questo siamo molto contenti di essere qui al Salone del libro, per parlare con i giovani.

"Ci sono rimasto male - la replica di Vecchioni in un'intervista rilasciata a Rolling Stone -.Le ho detto che questa è una canzone simbolo, in cui la madre protagonista è in realtà una madre universale. Come Andromaca, la mamma di Cecilia nei Promessi sposi, Ida per la Morante o la Madre coraggio di Brecht", ha spiegato Vecchioni. Una madre che esce dalla sua fisicità e rappresenta tutte le donne che non possono pensare che il loro figlio non ci sia. Se qualcuno ha qualche informazione utile o qualche scoperta che noi non abbiamo, venga da noi a raccontarla e poi scrive i libri.

"Nella canzone si fa cenno alla vicenda di Giulio, ma in maniera corretta e innamorata, senz'altro dalla sua parte". Proprio per questo motivo, l'artista non pensa di aver leso alcun diritto della signora Regeni "che conosco e a cui voglio bene". Tuttavia Paola aveva chiesto di rinunciare al brano. Ho mantenuto la promessa di non cantarla in tv o parlarne con i giornalisti.

Vecchioni si è detto dispiaciuto per la vicenda, sostenendo che presenterà il brano durante il suo imminente tour ma non lo canterà in televisione e non verrà pubblicato come singolo. Dalla parte di Paola Regeni, può esserci stata una reazione negativa alla risposta del cantante per la sua richiesta 'sensibile'. Mentre per Vecchioni, il messaggio portato dalla canzone può aiutare a rendere Giulio un personaggio positivo della storia. "Come insegnante vi dico di studiare e viaggiare per sapere come sono le cose del mondo - anche se alla fine non potreste trovare il lavoro che giustamente vi aspettate, perché oggi è davvero dura, e anche se non vi posso nascondere che lo studio ha portato Giulio alla morte...".

Altre Notizie