Sabato, 24 Agosto, 2019

Sondaggi: Lega in calo dopo il caso Siri, crescono M5s e Pd

Immagine di copertina Credit FREDERICK FLORIN AFP Getty Images
Evangelisti Maggiorino | 10 Mag, 2019, 04:34

L'elettorato sceglie chi ha idee chiare sull'Europa e non lascia spazio a equivoci.

L'esecutivo guidato da Giuseppe Conte mantiene comunque un alto gradimento tra gli elettori: secondo i dati di un sondaggio dell'istituto Ipsos per DiMartedì (programma condotto da Giovanni Floris su La7), il premier Conte è considerato determinante dal 52% degli intervistati. Analizza l'orientamento di chi, ad oggi, sa già come esprimere il proprio voto, Ed emergono conferme. La Lega resta il primo partito in Italia con il 32%. Buona parte dei voti per la Lega arriva dal Nord-Est, con il 43% dei consensi. Il M5S è al secondo posto assieme al Pd, entrambi con il 21% dei voti. Si registra quindi un calo di popolarità per i grillini rispetto alle ultime elezioni politiche, dove aveva toccato il 32,7% dei voti. Le roccaforti del movimento pentastellato restano il Sud e le Isole, dove potrebbero ottenere rispettivamente il 27% ed il 30%.

Nel centrodestra invece continuano le montagne russe di Forza Italia, con gli azzurri che una settimana scendono e quella dopo recuperano, mentre sarebbe in calo Fratelli d'Italia anche se ancora sopra l'asticella del 4%. I 5 stelle riducono il distacco dagli alleati di governo, salendo al 22,3%. Secondo il sondaggio, il Pd registra risultati positivi nella circoscrizione Nord-Ovest, dove ottiene il 27%, ma al Centro si fa largamente superare dalla Lega. I democratici sono infine fermi al 19% e al 15% rispettivamente al Sud e nelle Isole. Fra le formazioni più piccole Fratelli d'Italia è al momento il partito più accreditato a superare la soglia di sbarramento del 4 per cento (5,5), mentre +Europa ad oggi non va oltre il 3,5.

Altre Notizie