Sabato, 20 Luglio, 2019

La fontana della discordia imbrattata con il letame

Il post del senatore della Lega Simone Pillon Il post del senatore della Lega Simone Pillon +CLICCA PER INGRANDIRE
Deangelis Cassiopea | 09 Mag, 2019, 13:45

"Questa notte (giovedì notte, ndr) qualche delinquente oscurantista ha imbrattato di letame la fontana di Luigi Ontani e il Municipio comunale - si legge - Contiamo che gli inquirenti sappiano trovare gli autori di questo gesto vile e vigliacco, anche utilizzando le tecnologie di videosorveglianza". La fontana di Luigi Ontani a Vergato è infatti arrivata perfino all'attenzione del senatore della Lega Simone Pillon che su Facebook l'ha definita "imponente statua di un satanasso".

Il sindaco dice di aver "paventato il rischio che chi semina odio poi raccoglie violenza, purtroppo ne abbiamo avuto conferma". I vandali sono entrati in azione questa notte.

Il commento dell'artista, che con la sua statua ha voluto rappresentare una allegoria del fiume Reno, è pungente: "Ho sempre lavorato su allegorie e immaginazione - afferma - questi sono barbari e primitivi. Vergato non si lascerà intimidire". E invita a partecipare a "una risposta civile tutti quelli che hanno a cuore la libertà di espressione. Qualunque sia l'orientamento politico o religioso o il gusto personale artistico".

"Nel 2019 non credo possano accadere cose del genere". Gnudi difende la statua di Ontani, finita nell'occhio del ciclone per le spese di realizzazione e allestimento e, anche, per l'estetica. Stessa sorte per la porta del Municipio di Vergato, paese dell'Appennino bolognese che ospita l'opera. Gnudi ha anche annunciato, per le 18, un corteo silenzioso in paese a difesa dell'opera.

Altre Notizie