Martedì, 18 Giugno, 2019

Cooperante italiano trovato morto a Capo Verde

David Solazzo Capo Verde, muore un giovane cooperante: indagini in corso
Evangelisti Maggiorino | 02 Mag, 2019, 09:38

Un giovane italiano, David Solazzo, che si trovava a Capo Verde per coordinare un progetto di cooperazione è morto sull'isola di Fogo. Poco dopo è arrivata anche la conferma dal console italiano a Praia, Luigi Zirpoli. La Stampa scrive che Solazzo si sarebbe tagliato con dei vetri rientrando nella sua abitazione al rientro da una serata con gli amici e che è stato trovato morto la mattina seguente.

Il giovane cooperante italiano aveva già lavorato anche in Angola, sempre per la stessa Ong.

David Solazzo, di origine fiorentina, era impegnato nel progetto Rotas de Fogo per la Ong toscana Cospe. Il Cospe, conclude la nota, si stringe "attorno alla famiglia, alla fidanzata e agli amici, con l'impegno di fare di tutto per appurare la realtà dei fatti, ancora sgomenti per la tragica notizia".

La onlus COSPE (dedita a sviluppo equo e sostenibile, il rispetto dei diritti umani, la pace e la giustizia tra i popoli) annuncia con immenso dolore la perdita di David Solazzo, 31enne cooperante fiorentino prima in Angola e poi a Capo Verde, amico e professionista serio e appassionato. A Capo Verde "abbiamo un'altra nostra cooperante, una ragazza della Sardegna, e le prime notizie le abbiamo avute da lei".

Solazzo era arrivato a Capo Verde nel novembre scorso, spiega la nota pubblicata sul sito del Cospe, dove aveva "messo in campo la sua professionalità, la sua energia e passione al servizio delle comunità locali". "I genitori, che vivono a Firenze, hanno saputo quanto era successo nel pomeriggio". "Le autorità stanno indagando - prosegue Zirpoli - e domani ci sarà l'autopsia".

Altre Notizie