Lunedi, 13 Luglio, 2020

Monet torna a Dolceacqua e Bordighera - Liguria

Deangelis Cassiopea | 01 Mag, 2019, 20:36

In tre mesi realizza 38 quadri, affascinato dalla vegetazione, dal mare e dalla luce mediterranea.

Il Sindaco di Bordighera, Vittorio Ingenito: "Bordighera, insieme a Dolceacqua, diverrà teatro di un evento unico, ricco di valenze e significati".

Tra il Castello dei Doria a Dolceacqua e le architetture liberty di Villa Regina Margherita a Bordighera, che riapre proprio in questa occasione, capolavori in prestito dal Musée Marmottan di Parigi e dalla collezione privata del principe Alberto di Monaco raccontano la permanenza di Monet in Liguria. Sarà dunque un evento straordinario la mostra dedicata a Claude Monet, in programma dal prossimo 30 aprile.

Il percorso espositivo curato da Aldo Jean Herlaut, mette in scena i dipinti "Le Château de Dolceacqua", "Vallée de Sasso, effet de soleil" e "Monte Carlo vu de Roquebrune". In entrambi i luoghi dell'esposizione, oggetto di un allestimento complementare, sarà proposto un percorso espositivo multimediale che illustrerà l'esperienza dell'artista nel suo viaggio e nel suo soggiorno in Riviera. La mostra è promossa dai Comuni di Bordighera e di Dolceacqua con il sostegno della Regione Liguria, della Provincia di Imperia, della Compagnia di San Paolo e di Permare s.r.l. e con il patrocinio dell'Ambasciata di Francia in Italia. Sarà possibile approfondire la genesi delle opere in mostra attraverso il patrimonio epistolare di prima mano costituito dalle sue lettere ai famigliari, in particolare alla sua compagna Alice, e ai suoi corrispondenti abituali, come il mercante d'arte Paul Durand-Ruel. Vivremo un'esperienza espositiva ricca di suggestioni, che ci riporterà a quella stagione felicissima che Bordighera conobbe a fine Ottocento, quando si creò un tessuto sociale e culturale ricco di personalità di spicco. E' la seconda volta che verrà esposto, dopo Shangai. È per questo motivo che, 135 anni dopo quel viaggio e quel soggiorno, tornano a Bordighera e Dolceacqua tre dei dipinti di quella produzione, a testimonianza del percorso artistico del padre degli impressionisti (il cui nome deriva proprio da una tela, Impressione, levar del sole presentata alla prima mostra del movimento a Parigi, nel 1874), e contemporaneamente a ricordare il ruolo che a partire dall'ultimo scorcio dell'Ottocento assunse la Riviera dei Fiori, Bordighera e il suo territorio.

Oggi alle 15.30 a Villa regina Margherita l'inaugurazione riservata della mostra (domani sarà aperta al pubblico), alle 18.45 a Dolceacqua alla presenza del principe Alberto II, di Ezio Greggio, che organizza ogni anno il Montecarlo Film festival, il console francese in Italia Cyrille Rogeau e il presidente della Regione Giovanni Toti.

Questa mattina la 'prima' assoluta per la stampa e per le autorità locali che hanno potuto vedere le opere del grande artista, tornate a Bordighera grazie alla collaborazione tra la Città delle Palme e il Castello. "'Claude Monet, ritorno in Riviera' sarà una mostra unica e irripetibile".

Altre Notizie