Martedì, 16 Luglio, 2019

TG1 - POLITICA Tensioni Salvini - Di Maio

Luigi di Maio e Matteo Salvini Bruno Vespa come può precipitare il governo Legittima difesa: Di Maio apre alle forze dell'ordine, Salvini non gradisce l'intrusione
Evangelisti Maggiorino | 16 Aprile, 2019, 01:06

Ma il ministro dell'Interno Matteo Salvini non ammette intrusioni e chiede "rispetto": "Di ordine pubblico, sicurezza, difesa dei confini mi occupo io". "Le parole hanno un peso", dice, negando però di star rispondendo alle dichiarazioni di Salvini contro la Francia. Poi la provocazione all'indirizzo dei sovranisti: "Sarebbe utile, indipendentemente dagli sviluppi in Libia, se Salvini convincesse Orbán e i suoi alleati in Europa ad accettare le quote di migranti che arrivano in Italia". Sul tema Libia e risvolti flussi migratori chi ha il cosiddetto dente avvelenato. "Sento tanto parlare di sovranisti, ma è troppo facile fare i sovranisti con le frontiere italiane - commenta il vicepremier -". "Domani il debito allo Stato continuerà a costare così - spiega Raggi che trattiene le risate a stento - forse un po' meno (e qui tira un morso al pane, ndr) perché verrà negoziato da parte dello Stato". E allora vira e cambia direzione, trattando l'alleato come un nemico quando invece ci sta al governo insieme.

"Si premette - si leggeva nel documento - che non risulta essere stato adottato alcun provvedimento, a rilevanza esterna, in tema di interdizione dell'accesso al mare territoriale o ad ambiti portuali nel periodo in questione". Trenta ha poi sottolineato il "paradosso" che "gli stessi che gridano alla guerra, dalla Lega a Fdi, sono gli stessi che fanno propaganda sui migranti". Come pensiamo di poter gestire questo futuro con la chiusura dei porti? Bisogna avere testa in questi momenti e lavorare con responsabilità. "Per questo c'è il Comune". Non sa letteralmente più cosa inventarsi.

"La Procura distrettuale della Repubblica di Catania", ha detto Salvini, "mi comunica che ha trasferito al Tribunale per i reati ministeriali gli atti del procedimento penale nei miei confronti per sequestro di persona. Se qualcuno ha nostalgia degli sbarchi a centinaia di migliaia, dei porti aperti, avanti c'è spazio per tutti, accogliamo tutto il resto del mondo, ha trovato il ministro sbagliato: Salvini e la Lega dicono no".

Altre Notizie