Martedì, 16 Luglio, 2019

Rai Movie chiude: l'ennesima follia della nuova Rai

Rai Movie chiude: l'ennesima follia della nuova Rai Chiude Rai Movie, il canale tv dedicato interamente al cinema
Deangelis Cassiopea | 15 Aprile, 2019, 13:41

Rai Movie chiude i battenti: ma il canale dedicato interamente al cinema non è il solo, dato che a fargli da coda ci sarà anche Rai Premium, dedicato alle fiction, per lasciare spazio ad una nuova entità, Rai 6, dedicata interamente ad un pubblico femminile, che farà da spalla a Rai 4 invece dedicato al pubblico maschile.

Che le serie televisive abbiano attirato la curiosità di giovani e adulti è ormai cosa nota. La Rai ha motivato tale decisione aziendale perché due canali - testualmente - "caratterizzati da limitata audience e scarsa profilazione del pubblico". La domanda che si porranno tutti è come fanno ad assolvere a questo obbligo di legge dopo la chiusura di questo canale? Azione più che comprensibile in quel del Biscione, visto che l'azienda di Cologno Monzese si era contemporaneamente lanciata nel sorpasso, in un mercato ancora poco battuto dalle generaliste, con la nascita di '20', canale dedicato proprio al cinema e alle serie tv. Dal web divampano le prime proteste e l'Usigrai non resta a guardare e si appella all'amministratore delegato Fabrizio Salini.

Senza contare poi che la sparizione di Rai Movie pone un ultimo grosso problema di natura giuridica: il decreto Franceschini impone alla Rai di sostenere il cinema italiano attraverso la presenza di una quota di opere nazionali. Il motivo? Rivedere la decisione, alla luce anche dei buoni risultati in termini di audience, dei due canali. A che scopo cancellare canali che 24 ore su 24 trasmettono nuove uscite, ma anche grandi classici e programmi di approfondimento? Anzi, sembra che i due canali fatturassero circa 30 milioni di euro. E se lo share di Rai Premium nel 2018 ha registrato l'1,18%, quello di Rai Movie è stato dell'1,2%.

Alla protesta in rete partita da giornalisti cinematografici e appassionati cinefili in queste ultime ore si stanno aggiungendo registi e attori che chiedono di firmare la petizione on line che si rivolge alla "Rai Radiotelevisione Italiana: Non chiudete Rai Movie!".

Altre Notizie