Venerdì, 19 Aprile, 2019

Def, Moscovici: "Il deficit dell'Italia pesa sui conti dell'Eurozona"

Moscovici L'Italia è fonte di incertezza per tutta l'Europa Def, Moscovici: "Il deficit dell'Italia pesa sui conti dell'Eurozona"
Esposti Saturniano | 15 Aprile, 2019, 13:39

ITALIA SIA CREDIBILE - Insomma, non proprio un cartellino rosso ma poco ci manca.

"Pensiamo che l'Italia debba anche aumentare la propria crescita potenziale - ha proseguito Moscovici - per questo servono riforme che possano fortificare la produttività e la competitività". Misure per la crescita. "E non e' questione di essere duri, ma il debito deve calare". Sulle valutazioni finali della commissione europea ovviamente peserà anche l'analisi del documento di economia e finanza appena presentato dal governo Conte, non senza malumori interni alla stessa maggioranza.

"Chiedo all'Italia credibilita'. Tutti devono rispettare le regole e rispettare gli impegni presi".

"La situazione dell'Italia, riguardo deficit e debito - ha dichiarato Mowscovici a SkyTg24 e a Class Cnbc - pesa sui conti dell'Eurozona. E la situazione italiana è fonte di incertezza per tutta l'Eurozona" ha spiegato. "La nostra decisione sarà il 7 maggio e dovranno tornare i conti sulla base delle nostre indicazioni". "È una questione di sostenibilità".

L'ultima stangata (ma solo in ordine di tempo), arriva da Pierre Moscovici, che ha parlato ai microfoni dei giornalisti a margine dei lavori del FMI. Una tesi collegata alla considerazione più volte rilanciata dal nostro ministro, secondo cui "in Italia c'è un rallentamento dell'economia di pari misura che in Germania". Dopo due anni di espansione sostenuta, l'economia globale - ha spiegato - è entrata in una "fase delicata e la crescita sta rallentando" con le tensioni commerciali e geopolitiche, l'incertezza politica e fattori una tantum. Prenderemo le nostre decisioni sull'Italia sulla base delle nostre stime.

Altre Notizie