Venerdì, 19 Aprile, 2019

Fiorentina-Bologna, Montella: "Sarò emozionato, la squadra ha voglia di reagire"

Federico Chiesa Mihajlovic: “Ora la squadra ha più autostima, andiamo a Firenze per vincere. Niente turnover, Santander non è ancora al top”
Cacciopini Corbiniano | 14 Aprile, 2019, 06:58

Ancora poche ore e lo scopriremo, perché il suo futuro passa dalla prima e importantissima sfida col Bologna (domenica, ore 15 al Franchi), dove il tecnico campano, tornato a Firenze dopo le dimissioni di Stefano Pioli, dovrà fare i conti con una piazza in agitazione e con una squadra che non vince in campionato al Franchi da quattro mesi. "Prepariamo questa partita, poi penseremo alle altre".

Ho trovato un gruppo particolarmente dispiaciuto di questa situazione - ha ammesso Montella in conferenza stampa - però bisogna cambiare pagina velocemente, non c'è tempo per gli alibi. Invitiamo tutti coloro i quali hanno scelto da tempo di protestare disertando lo stadio di fare il biglietto ed entrare per unirsi alla protesta. Simeone e Benassi non sono così sicuri di restare con l'argentino lontanissimo da tutti i canoni offensivi del tecnico.

Che idea si è fatto del calo della difesa? "Si sono messi a disposizione, sono stati molto bravi e sono pronti per cambiare il trend negativo delle ultime partite". Giocare senza pubblico sarebbe strano, ma ricordo che ad un certo punto a Firenze mi insultavano anche dopo le vittorie.

Come valuta il centrocampo della Fiorentina, molto diverso dal suo nella prima esperienza in viola?

"Faccio i complimenti ai ragazzi e al mister Bigica, l'ultima volta che l'aveva vinta eravamo insieme a Empoli nella Primavera". Parliamo di una squadra propositiva che segna tanto e che ha voglia di fare punti. Voglio portare questa squadra a dei bei risultati, c'è da lavorare ma possiamo fare bene.

All'interno dello spogliatoio c'è entusiasmo? Edimilson sicuramente è quello che ha le caratteristiche migliori per essere un vertice basso. Veretout fin qui ha fatto molto bene, vedremo come usarlo al meglio.

Bologna? Sicuramente con Mihaijlovic sta facendo bene, noi dobbiamo metterci la qualità in più e trovare il risultato che vogliamo. Montella si emozionerà, parole sue: "Lo sono anche oggi, domani mi emozionerò e poi mi concentrerò sulla gara. Stavolta vorrei vivermi, almeno nella parte iniziale, il momento con meno distacco".

Altre Notizie