Venerdì, 19 Aprile, 2019

Indagine Antitrust Unicredit: Mustier cita Shakespeare, "molto rumore per nulla"

La protesta fuori dall'assemblea Unicredit La protesta fuori dall'assemblea Unicredit
Esposti Saturniano | 13 Aprile, 2019, 20:59

Per commentare la questione relativa l'indagine avviata dalla Commissione europea (qui la notizia) su presunte violazioni della normativa antitrust sui titoli di Stato, il Chief Executive di UniCredit, Jean Pierre Mustier, ha citato Shakespeare. È quanto spiega una nota della società che ha depositato "una richiesta di supplemento al proprio Documento di Registrazione e al Prospetto di Base relativo al Programma di emissione di certificati di investimento" approvato dalla Consob.

Milano. Le assemblee di Unicredit e Mps (la prima in corso a Milano e la seconda a Siena) sono gli eventi clou di una giornata negativa per Piazza Affari, che perde lo 0,8 per cento dopo le prime ore di negoziazioni. La Banca, che ha ricevuto il 31 gennaio uno Statement of Objections dalla Commissione Europea, spiega che l'investigazione "si riferisce ad alcuni periodi compresi tra il 2007 e il 2012, e comprende presunte attività da parte di una delle controllate di UniCredit, per una frazione di questo periodo". Il Gruppo "non considera più remoto, ma possibile, sebbene non probabile, un esborso di cassa volto al pagamento di una potenziale sanzione".

UniCredit ha avuto accesso a tutti gli elementi del fascicolo della Commissione Europea a partire dal 15 febbraio 2019. "Sulla base delle "informazioni attualmente a disposizione, non risulta possibile quantificare in maniera attendibile l'importo" di una eventuale sanzione" che potrebbe arrivare ad "un ammontare massimo del 10% del fatturato annuo mondiale della società".

Unicredit ha tempo fino al prossimo 29 aprile per presentare alla Commissione europea una risposta, possibilmente documentata, alle ipotesi dell'Antitrust. Nello specifico si apprende che il trader avrebbe lavorato per Unicredit con un ruolo marginale (trading sul mercato secondario dei titoli di Stato) e solamente per quattro mesi, prima di essere licenziato dalla banca. "Non esistono - viene evidenziato dall'istituto - termini legali che impongono alla Commissione di concludere le indagini antitrust entro scadenze prestabilite".

Altre Notizie