Domenica, 17 Novembre, 2019

Istat: reddito disponibile -0,2% in IV trimestre, spese famiglie +0,5%

Istat in IV trimestre cala reddito disponibile famiglie Istat, reddito delle famiglie ancora in calo. Debito al 132,1% del Pil
Esposti Saturniano | 05 Aprile, 2019, 15:43

"I dati Istat sul potere d'acquisto delle famiglie confermano in pieno gli allarmi circa il progressivo impoverimento delle famiglie italiane nel corso del 2018". Per un Paese che è la seconda manifattura d'Europa, dietro la Germania, la capacità di spendere da parte di piccole imprese e famiglie rappresenta la vera spinta al Pil.

Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, nel quarto trimestre il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è diminuito dello 0,2% in termini nominali e dello 0,5% in termini reali. Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici ha subito nel quarto trimestre una nuova diminuzione, riportandosi sostanzialmente sul livello registrato all'inizio dell'anno.

"Le famiglie - aggiunge l'Istat - hanno tuttavia mantenuto una dinamica espansiva dei consumi, alimentata da una nuova diminuzione della propensione al risparmio, scesa a un livello vicino al minimo registrato un anno e mezzo prima". In altre parole, per qualche mese si è pensato meno a mettere da parte delle risorse.

Nel complesso dello scorso anno, la pressione fiscale (ovvero le entrate dello Stato sulla ricchezza nazionale) si è attestata al 42,1% del pil, in riduzione di 0,1 punti percentuali rispetto ai 42,2 del 2017. Stando alle stime dell'Istat, sempre negli ultimi quattro mesi dell'anno, il peso del fisco sui redditi è risultato pari al 48,8%, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Il tasso di investimento delle società non finanziarie, pari al 21,9%, è aumentato di 0,1 punti percentuali rispetto al trimestre precedente.

Nella sua pubblicazione, l'Istat ha aggiornato anche i parametri principali delle finanze pubbliche.

Nel 2018 il deficit italiano si è attestato al 2,1% del Pil contro il 2,4% del 2017. Numeri allarmanti per il governo che non consentono ampi margini di manovra, ma va segnalato il piccolo passo in avanti compiuto rispetto al 2017, quando il deficit era al 2,4 del Pil. Inoltre l'indebitamento netto delle AP in rapporto al Pil è stato pari al 2,0% (1,9% nello stesso trimestre del 2017). Ma nessuno lo sapeva.

Altre Notizie