Lunedi, 19 Agosto, 2019

Disoccupazione: a febbraio in Italia sale al 10,7% mentre scende nell'area Euro

L’Istat lieve diminuzione tra i giovani ma calano gli occupati L’Istat lieve diminuzione tra i giovani ma calano gli occupati
Esposti Saturniano | 04 Aprile, 2019, 06:24

Dopo vari mesi con il segno meno a partire dall'ottobre scorso, il tasso di disoccupazione torna a salire a febbraio, seppur appena di 0,1 punti percentuali, attestandosi così al 10,7%. Prendendo ad esempio anche un Paese extracomunitario: il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti è stato del 3,8%, in calo dal 4,0% di gennaio 2019 e dal 4,1% di febbraio 2018.

Le persone in cerca di occupazione aumentano dell'1,2% circa 34mila risultando in totale circa 2 milioni 771 mila. Su base annua il numero dei disoccupati è comunque in calo (-1,4%, -39mila). Confrontando il dato con il minimo pre-crisi (5,8%, dell'aprile 2007), emerge come il tasso di disoccupazione sia ancora di quasi 5 punti superiore.

L'Istat segnala disoccupazione in lieve crescita al mese di febbraio. Il dato distanza quasi 14 punti dal minimo pre-crisi (19,4 per cento, del febbraio 2007).

I dati nella giornata in cui è emerso un nuovo scontro fra il ministro Tria e i Cinquestelle nel giorno in cui il titolare dell'Economia ha parlato di "crescita zero" per l'Italia.

La crescita delle persone in cerca di occupazione riguarda entrambi i generi e si concentra tra le persone oltre i 35 anni. La stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni a febbraio è in calo (-0,1%, pari a -14 mila unità). Diminuiscono i dipendenti (-44mila): sia permanenti (-33 mila) sia a termine (-11 mila); mentre nell'ultimo mese risultano in aumento gli indipendenti (+30 mila). Lo rileva l'Istat. Su base annua l'occupazione cresce dello 0,5%, pari a +113mila unita'. Il rialzo, spiega l'Istat, è di 0,1 punti percentuali anche se per effetti degli arrotondamenti si passa al 10,7% dal 10,5% di gennaio. Nella zona euro a febbraio la disoccupazione è stabile al 7,8% rispetto al mese precedente e in calo rispetto all'8,5% di febbraio 2018. La diminuzione coinvolge solo le donne (-20 mila) e si concentra tra i 25-34enni (-16 mila) e gli ultracinquantenni (-29 mila).

Altre Notizie