Lunedi, 25 Marzo, 2019

Reddito: fila autisti Ncc anche a Poste Napoli

Ncc, mobilitazione nazionale degli autisti noleggiatori: in fila per chiedere il reddito di cittadinanza autonoleggiatori italiani riuniti * Ncc: « domani a Roma tutti in fila per il Reddito di Cittadinanza, azione simbolica contro la nuova normativa del Governo »
Esposti Saturniano | 16 Marzo, 2019, 15:20

Con questa legge lo Stato è stato prevaricatore sulle Regioni perché ha loro tolto il compito di emanare i regolamenti. A breve si sposteranno agli uffici postali di via Marmorata dove, come annunciato ieri, si metteranno in fila, compileranno i moduli e chiederanno il reddito di cittadinanza. Non si possono lasciare a casa migliaia di persone.

"Chiediamo massima adesione - conclude Pavoletti - Se questo Governo vuole cancellare il mondo delle imprese e del lavoro sostituendolo con un sistema assistenzialista, noi come imprese abbiamo il dovere di dire che non ci stiamo".

Decine di autisti in fila davanti agli uffici postali di Roma, Torino, Napoli e Firenze per chiedere il Reddito di Cittadinanza.

La provocatoria iniziativa è promossa dal Comitato Air, la rete che collega gli imprenditori del trasporto pubblico non di linea con conducente, in collaborazione con Fai Trasporto Persone. A parte scarne rassicurazioni, non c'è alcuna apertura sulle nostre rivendicazioni. "Noi non chiediamo trattamenti di favore - dice Claudia Pavoletti (Air) - chiediamo solo il rispetto dei diritti delle aziende che rappresentiamo e che chiedono di poter lavorare senza lacci illegali come quello dell'obbligo di rientrare in rimessa dopo aver svolto un servizio, una norma criticabile sotto il profilo europeo e della concorrenza, o come quello di registrare i dati sensibili dei clienti e dei tragitti in palese violazione della normativa sulla privacy".

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. "E lo diremo forte e chiaro". Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

Altre Notizie