Lunedi, 25 Marzo, 2019

F1, morto il direttore di gara Charlie Whiting

Lutto in F1 è morto Charlie Whiting storico direttore di gara F1, morto direttore gara Charlie Whiting
Cacciopini Corbiniano | 14 Marzo, 2019, 17:07

L'improvvisa scomparsa di Charlie Whiting ha costretto il collegio dei commissari di gara a trovare rapidamente un sostituto. La Formula 1 ha perso un amico fedele e un carismatico ambasciatore.

Il mondo della F1 e dello sport è in lutto: Charlie Whiting, storico direttore di gara, si è spento in mattinata a Melbourne a causa di un'embolia polmonare.

Whiting, in Australia per l'avvio del campionato, aveva 66 anni e per la Federazione internazionale dell'automobile era direttore di gara e delegato tecnico, colui che faceva applicare il regolamento e si occupava di spiegare ai media decisioni e interpretazioni, che si trattasse di parte sportiva o parte tecnica.

Il candidato alla successione di Whiting era Laurent Mekies, ma il francese non ha saputo resistere alla chiamata della Ferrari, visto che Mattia Binotto gli ha affidato il ruolo di direttore sportivo della Scuderia. Lo conoscevo da molti anni ed è stato un grande direttore di gara, una figura centrale e inimitabile della Formula 1 e che ha incarnato l'etica e lo spirito di questo fantastico sport. "I miei pensieri, quelli della Fia e dell'intera comunità del motorsport vanno alla sua famiglia, agli amici e a tutti gli amanti della Formula 1". Si pensava di impiegarlo già quest'anno come vice-DG in vari Gran Premi, ma anche in F2 e F3.

Oltre al presidente della FIA Jean Todt, anche i piloti hanno voluto esprimere il loro cordoglio nei confronti di Whiting. Chi segue le corse ricorderà in tv i team radio i team radio dei piloti, di Hamilton sopratutto: "Dai Charlie leva questa safety che si rovinano le gomme". "Lo conoscevo da tanto tempo, lui per noi era una sorta di uomo-guida, potevi chiedergli qualsiasi cosa in ogni momento, la sua porta era sempre aperta". Regole che lui stesso ha contribuito a scrivere.

Altre Notizie