Lunedi, 25 Marzo, 2019

Le borse europee contrastate in avvio, Milano +0,06%

Borsa milano Gli indici di Borsa e spread del 12 marzo 2019
Esposti Saturniano | 14 Marzo, 2019, 12:27

Tra gli indici di Eurolandia si muove in territorio positivo Francoforte, mostrando un incremento dello 0,75%, in modesto rialzo Londra, che evidenzia un incremento dello 0,37%, e registra un bilancio positivo Parigi, che vanta un progresso dello 0,66%. Il listino milanese, porta a casa un guadagno dello 0,75% sull'indice Ftse Mib. Male la Juventus (-2,7%), per il rischio di un'uscita dalla Champions, e Ferragamo (-2%), che ha diffuso i conti. Male il comparto banche (-0,39%), con Banco Bpm che ha perso l'1,95% e Bper lo 0,6%. Sono cresciuti invece Buzzi (+1,7%), Recordati (+1,9%), Campari (+1,8%) e Tenaris (+1,4%). A fare da traino alla giornata il ritorno degli acquisti sul settore bancario europeo, che pesano da contraltare ad una Wall Street dall'andamento altalenante. Lo spread ha chiuso a 248 punti, in lieve rialzo rispetto all'apertura (246).

Il Tesoro ha venduto tutti i 6,5 miliardi di euro di Bot a un anno offerti in asta, con tassi ancora in discesa. Il rendimento medio è calato allo 0,060% dallo 0,181% del collocamento di febbraio. La domanda è stata pari a 1,51 volte l'importo offerto, in calo da 1,65 precedente.

Piazza Affari, dopo un avvio positivo in linea con gli altri mercati europei, gira in calo. Sullo sfondo i passi in avanti del dialogo tra Usa e Cina sul fronte del commercio globale.

Altre Notizie