Lunedi, 25 Marzo, 2019

Irruzione a scuola, strage in Brasile

Brasile sparatoria in una scuola C’è stata una sparatoria in una scuola in Brasile
Evangelisti Maggiorino | 14 Marzo, 2019, 05:23

Secondo G1, il sito della Rede Globo, l'attacco è avvenuto attorno alle 9:30 locali (le 13:30 in Svizzera). Doria ha aggiunto che si sospetta che i due assalitori avessero tra i 20 e i 25 anni, e che non fossero ex studenti della scuola: per il momento, comunque, non si hanno informazioni certe.

Secondo il portale di notizie Uol, ci sono almeno 17 feriti, trasportati in vari ospedali della regione di San Paolo.

All'entrata dell'istituto si sono radunati numerosi parenti angosciati per le sorti dei loro cari. La scuola è la Professor Raul Brasil che ospita circa 350 ragazzi delle medie e quasi 700 delle superiori. Polizia militare e vigili del fuoco sono intervenuti dopo una segnalazione relativa ad una sparatoria nell'area. Dopo aver ucciso otto persone, gli assalitori si sono tolti la vita.

Secondo i media, poco prima dell'attacco alla scuola un'altra sparatoria sarebbe avvenuta in un concessionario di auto a pochi metri di distanza, dove sarebbe rimasto ferito un uomo che - riferiscono i media - potrebbe essere lo zio dei due killer. Le vittime erano studenti, sei, e impiegati, due, della scuola.

Trovata anche un'arma medievale - All'interno della scuola statale la polizia ha trovato un revolver calibro 38, un'arma medievale simile a una balestra, oltre a bottiglie che sembrano cocktail Molotov: lo rendono noto i media locali.

Lo si legge in un comunicato pubblicato sul sito del Governo dello Stato di San Paolo. Dopo alcune ore dalla strage sono stati identificati i due killer: per la polizia militare si tratta di un 17enne e un 25enne.

Il governatore dello stato di San Paolo, João Doria, ha scritto su Twitter che "le vittime sono state assassinate in maniera crudele".

Altre Notizie