Lunedi, 25 Marzo, 2019

Boeing 737 Max, nuovi stop

Europa monitora ma presto per decidere su B737 Il Boeing 737 Max 8 costretto a terra da Cina, Indonesia ed Etiopia: incidenti forse dovuti a bug al software
Evangelisti Maggiorino | 14 Marzo, 2019, 03:05

A dare il via libera alla commessa, il cui valore si attesta a 12 miliardi di dollari a prezzi di listino, è stato oggi il supervisory board della compagnia tedesca.

Anche dalla Cina parte l'avvertimento a Boeing: metta a terra tutti i Boeing 737 Max. Il Global Times ha anche attaccato i media Usa che, nel parlare delle eventuali responsabilità per l'incidente del volo Ethiopian, "sono stati più morbidi nei toni rispetto a quelli usati dopo l'incidente del treno ad alta velocità a Wenzhou il 23 luglio 2011, quando fu messa in dubbio la sicurezza del sistema ferroviario avanzato della Cina".

Il Boeing 737 Max è nella flotta di 100 compagnie: American Airlines, Southwest, Air China, United e Air Canada sono alcune delle compagnie aeree ad avere in flotta il 737 Max 8. La flotta planetaria di 737 Max, però, è stata ampiamente ridotta dai provvedimenti varati nelle ultime 48 ore a diverse latitudini: si calcola che i due terzi dell'aereo in questione siano al momento a terra.

Dalle 19 di ieri l'Agenzia per la sicurezza del trasporto aereo dell'Unione europea ha sospeso tutti i voli del Boeing 737 Max 8 e 737 Max 9 in Europa, come misura precauzionale, a seguito al disastro aereo di domenica in Etiopia. A renderlo noto è stato il dirigente della compagnia africana Esaid Asrat Begashaw, precisando che l'Etiopia non ha le capacità per farlo, ma senza aggiungere in quale paese sarà effettuato il lavoro.

In almeno due casi, l'aereo ha puntato il muso verso il basso (in fase di salita) pochi istanti dopo l'attivazione del pilota automatico, ma tutto è rientrato appena i piloti hanno spento l'automatismo e ripreso i controlli manuali. La notizia è emersa da un controllo dei registri federali. Immediatamente dopo il'incidente, infatti, le autorità cinesi, indonesiane ed etiope avevano annunciato di aver chiuso lo spazio aereo al Boeing 737 Max. Negli Stati Uniti, invece, sembra che la fiducia nel velivolo Boeing resti intatta, mentre la compagnia ha diffuso una nota in cui ha fatto sapere di non ritenere necessarie nuove linee guida per i suoi clienti. Dopo l'incidente in Indonesia dello scorso ottobre "Boeing aveva offerto maggiori dati e istruzioni per l'addestramento dei piloti dei 737-Max".

"L'aggiornamento del software avverrà nelle prossime settimane", ha assicurato Boeing che ha anche espresso le sue condoglianze ai familiari delle vittime.

Lunedì la Faa aveva ordinato a Boeing di migliorare i software dei sistemi antistallo e il sistema di manovra, entro la fine di aprile.

Altre Notizie