Lunedi, 25 Marzo, 2019

Bohemian Rhapsody: i Queen stanno pensando al sequel?

ANSA  AP									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA AP +CLICCA PER INGRANDIRE
Deangelis Cassiopea | 13 Marzo, 2019, 23:25

Il film originale, che è valso a Rami Malek il Premio Oscar come miglior attore protagonista, ha riscosso un grande successo di pubblico con 870 milioni di dollari di incassi, e termina con la performance al Live Aid del 1985.

Si concretizza sempre più la possibilità di un sequel di Bohemian Rhapsody, biopic dedicato a Freddie Mercury?

Ma procediamo con ordine. L'autore ha dichiarato infatti a Page Six di essere sicuro che il manager dei Queen Jim Beach stia già "progettando un sequel che prende il via con il Live Aid". Il tutto passando per il racconto dell'incredibile vita, artistica e personale, del compianto frontman del gruppo Freddie Mercury, deceduto nel 1991 a causa delle complicazioni dovute all'Aids che aveva contratto anni prima.

Il film comunque non è esente da critiche, specialmente da parte dei fan storici, che si sono lamentati della troppa superficialità con cui il film ha trattato alcuni aspetti della vita di Freddie Mercury. "Chissà, potrebbe esserci un sequel".

Le parole di Rudi Dolezal vanno ad aggiungersi a quelle dette dal chitarrista dei Queen Brian May durante un'intervista di fine 2018: "Penso che il Live Aid sia un buon punto per finirlo".

"La cosa è molto discussa tra i Queen e le persone coinvolte".

"Mi è stato detto da uno dei suoi assistenti che Freddie ha guardato i miei video per" I'm Going Slightly Mad "e" These Are the Days of Our Lives "tutto il tempo", ricorda il regista, in lacrime. Non ci resta quindi che attendere ulteriori conferme o smentite sul vociferato Bohemian Rhapsody 2.

Altre Notizie