Mercoledì, 24 Febbraio, 2021

Giappone, ex patron Nissan Carlos Ghosn rilasciato su cauzione

Carlos Ghosn Ghosn libertà su cauzione per ex capo Alleanza dopo oltre 3 mesi di detenzione. Ha pagato 7,8 ml di euro
Esposti Saturniano | 08 Marzo, 2019, 12:09

Dopo 108 giorni di carcere, Carlos Ghosn è uscito dal centro di detenzione a nord-est di Tokyo, in seguito alla concessione a sorpresa, ieri, della libertà su cauzione. Gli è proibito di lasciare il Giappone. Un tribunale di Tokyo ha rifiutato martedì sera (ora locale) l'appello dell'accusa contro la decisione di rilasciare il responsabile della macchina su cauzione. Ghosn era stato arrestato a Tokyo il 19 novembre, accusato di una serie di illeciti finanziari, tra cui l'aver sottostimato i suoi compensi dal 2010 al 2017 per un importo superiore agli 80 milioni di dollari, e l'abuso di fiducia aggravata.

Ghosn ha ribadito la sua innocenza e si è detto vittima di un complotto. La sua famiglia aveva annunciato lunedì l'intenzione di ricorrere alle Nazioni Unite, ritenendo che i "diritti fondamentali" del manager di Renault e Nissan non siano stati rispettati. Per il pubblico ministero Ghosn potrebbe occultare delle prove utili all'incriminazione, così alla fine l'avvocato difensore dell'ex manager ha ottenuto la libertà a patto di sottoporre il suo cliente a misure di sorveglianza speciale. Ma occorreranno alcuni mesi prima che inizi la fase dibattimentale. La cauzione fissata dall'autorità giudiziaria giapponese è di un miliardo di yen, circa 8 milioni di euro.

Altre Notizie