Giovedi, 28 Mag, 2020

La fine di un duello Scudetto che non c'è mai stato

La fine di un duello Scudetto che non c'è mai stato La fine di un duello Scudetto che non c'è mai stato
Deangelis Cassiopea | 04 Marzo, 2019, 02:40

Lo ha detto l'allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, alla vigilia della sfida contro la Juventus. Il rosso diretto non è chiaro.

In questo modo accade che appena prendi la prima squadra 'decente' in Champions League, l'Atletico Madrid, vieni surclassato e non hai contromisure valide, perché non puoi adattare la tua idea di gioco su quella altrui, non ne conosci le potenzialità effettive, i pregi e i difetti che a quel livello sono solo nei dettagli.

L'episodio Meret-Cristiano Ronaldo che ha portato all'espulsione del portiere azzurro durante Napoli-Juventus non smette di far discutere. Recupera infatti anche Cristiano Ronaldo che ha preso un pestone contro il Bologna e in settimana si è anche allenato a parte. E ha ammazzato il campionato come e più rispetto al passato.

Sicuramente un "San Paolo" che non sarà sold out come negli ultimi anni (altra stranezza a cui non eravamo abituati) ma comunque decisamente più pieno e "caldo" delle recenti uscite casalinghe degli azzurri, incentiverà ulteriormente la squadra di casa a sfoderare una prestazione importante, unitamente ai colori delle casacche che si troveranno di fronte Insigne e compagni, ma è pur vero che abbiamo talmente tante cose a cui pensare e dilemmi da dirimere a casa nostra che non possiamo farci carico anche delle problematiche altrui. "Questo è un episodio che ha condizionato di molto la partita perché ci siamo trovati sotto 2-0".

Dopo la vittoria sul Napoli, la Juventus ha un vantaggio di 16 punti in classifica.

Quindi, svuotato a mia volta dall'adrenalina e dai mille pensieri che solitamente precedono l'arrivo di quello che è per ovvie ragioni il mio derby personale, non mi resta che aspettare fiducioso almeno la consueta bara bianconera, il simpaticissimo manifesto funebre e magari anche il corteo come è avvenuto qualche volta negli anni ruggenti.

Questa invece l'analisi del Napoli attraverso il sito ufficiale: "Al minuto 84' Lorenzo Insigne calcia il rigore che si stampa sul palo".

Altre Notizie