Mercoledì, 21 Agosto, 2019

Ora Salvini vuole anche Pescara: "Il prossimo candidato sindaco sarà della Lega"

Schede elettorali immagine simbolo Schede elettorali immagine simbolo
Evangelisti Maggiorino | 13 Febbraio, 2019, 13:43

Anzi, ha stravinto Salvini e basta. Non manca l'ironia, come riporta l'Huffington Post un utente scrive "Mi aspetto che il Ministero Degli Interni intervenga per questa violazione del silenzio elettorale". Il trionfo é tutto e solo suo.

Il candidato di Fratelli d'Italia, a capo della coalizione di centrodestra, si è imposto con quasi il 50 per cento dei voti. "Ci sono percentuali commoventi, sono felice".

Il pescarese Marsilio, di professione professore di marketing, si appresta dunque a guidare il nuovo Governo regionale, in sostituzione di dell'esponente del Partito democratico (PD) Luciano D'Alfonso, la cui elezione al Senato il 4 marzo 2018 (che lo ha portato alle dimissioni da presidente dell'Abruzzo) ha determinato le consultazioni anticipate. Ma ora subito al lavoro - ha proseguito Salvini - mi auguro che venga in fretta composta la squadra di Governo e s'inizi subito al lavorare per dare risposte agli abruzzesi: penso alla nuova caserma dei Vigili del Fuoco a L'Aquila; alla domanda di sicurezza a Pescara; ma anche ai tanti problemi di lavoro a Teramo e Chieti e poi lasciatemi dire che proprio stamane mi sono giunti i dati relativi alle richieste di Quota 100, 35mila in Italia, moltissime tra queste giungono dall'Abruzzo, questo è il segno che la gente apprezza le nostre proposte e ci segue, ben al di là delle critiche che ci vengono rivolte. "Oggi in Abruzzo, dalle 7 alle 23, vota Lega! oggivotolega". Ci è stata confermata la fiducia di 5 anni fa. Un voto "importante per il futuro della politica italiana", ha detto. Ancora, analizzando il risultato, il ministro dell'Interno spiega che "il voto degli operai, dei commercianti, dei precari, è evidente, si è spostato da sinistra alla Lega", ricordando come "nei capoluoghi teoricamente rossi, come Teramo e Pescara, abbiamo preso il 27%". Un calo, ma non un tracollo. E annuncia che oggi vedrà Di Maio e Conte.

Casapound Italia, che corre da sola, è allo 0,42% (2539). Ha vinto la destra di Salvini e della sua Lega.

L'articolo 9-bis aggiunge che "nel giorno precedente ed in quelli stabiliti per le elezioni è fatto divieto anche alle emittenti radiotelevisive private di diffondere propaganda elettorale". Tempi duri per i non allineati in casa leghista: con un Salvini che spadroneggia, chi si modera, chi liberaleggia, chi fa il controcanto Lega old style, é perduto.

Altre Notizie