Mercoledì, 20 Febbraio, 2019

Influenza, è arrivato il picco: sul territorio a letto oltre 4mila persone

Il picco dell'influenza, 52 morti dall'inizio dell'epidemia - Salute & Benessere Influenza, raggiunto il picco stagionale: 282 casi gravi e 52 morti da inizio epidemia
Machelli Zaccheo | 12 Febbraio, 2019, 16:48

I dati del Sistema nazionale di sorveglianza evidenziano che nella quinta settimana del 2019 (28 gennaio - 3 febbraio) la curva epidemica delle sindromi influenzali ha raggiunto il suo picco stagionale. Secondo le stime dell'Istituto superiore di sanità, la scorsa settimana sono finite a letto per l'influenza 832.000 persone. L' influenza ha colpito tutte le Regioni italiane, anche se in modo particolare quelle del Centro e Sud. Un numero che sembra destinato a crescere ancora fino a toccare i 5 milioni di casi, che sono quelli stimati proprio dall'Iss. Come si trasmette? I virus influenzali si trasmettono prevalentemente per via aerea e si diffondono molto facilmente attraverso le goccioline di saliva che il malato produce tossendo, starnutendo o semplicemente parlando, soprattutto negli ambienti affollati e chiusi. Il livello di incidenza sale ancora, dunque, ma è per il momento inferiore a quello della scorsa stagione influenzale. Provincia Autonoma di Trento, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Abruzzo, Campania e Calabria le Regioni maggiormente colpite. Mentre i più colpiti sono state le persone che appartengono alla fascia di età più anziana della popolazione e i bambini in tenera età sotto i 5 anni.

Nel 77% dei casi gravi e nell'82% dei deceduti era presente almeno una condizione di rischio preesistente (diabete, tumori, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche, obesità, ecc.) e l'84% dei casi risulta non vaccinato. Negli ultimi 7 giorni in cui ci sono state strette osservazioni da parte dell'ente preposto quindi si è avuta una impennata verso l'altro dei casi avvenuti.

Dall'inizio della sorveglianza (ottobre 2018) sono stati segnalati 282 casi gravi di influenza con 52 decessi.

La stagione influenzale che sta per concludersi "è una stagione di elevata intensità, anche se il bilancio finale dei casi potrebbe non raggiungere la cifra record di 8 milioni dello scorso anno, quando si registrò una stagione influenzale eccezionale che fece registrare oltre 100 decessi" - ha dichiarato Giovanni Rezza, direttore del Dipartimento Malattie infettive dell'Iss.

Altre Notizie