Mercoledì, 20 Febbraio, 2019

Roma-Porto, Conceiçao: "Totti? Ho vinto 6 derby, non gli sto simpatico"

Champions League - Roma-Porto, Conceicao: S. Conceição: "La Lazio? È sempre un'emozione venire a Roma. E su Totti…" - FOTO&VIDEO
Cacciopini Corbiniano | 11 Febbraio, 2019, 23:52

"Sono bravi di loro, non hanno bisogno di essere aiutati dall'arbitro", finiva così l'ultima partita della Roma diretta da Makkelie lo scorso aprile. Che è poi tornato sui suoi trascorsi da calciatore: "Io sono qui per rappresentare il Porto". Ma parleremo del risultato solo dopo la partita. È una delle squadre che ha vinto più duelli difensivi. "Non ho sentimenti speciali nell'affrontare la Roma". Ma il tecnico l'anno scorso è stato capace di portare la sua squadra fino alla semifinale: ecco perché questa partita potrebbe restituire la giusta dose di entusiasmo a un ambiente sull'orlo di una crisi di nervi. A Totti non starò particolarmente simpatico, ho vinto sei volte di fila il derby. "Diciamo che il Porto chiede molto lavoro negli allenamenti e credo che questo sia il segreto".

Lo stesso fischietto olandese è stato designato per l'andata degli ottavi con il Porto e sarà la sua terza volta con la Roma (l'altro precedente è la vittoria per 4-0 due anni fa in Europa League col Villarreal). "Zaniolo? Ha molta qualità, è un giovane di grande valore". Non è proprio così, si trova ai livelli più alti al mondo" replica il tecnico al centrocampista giallorosso, prima di liquidare il 7-1 di Fiorentina-Roma in Coppa Italia: "Sono casi isolati e quindi non abbiamo preso ad esempio quella partita. Ora però pensiamo a preparare bene la gara di domani che sarà molto dispendiosa dal punto di vista fisico: "sono rimaste solo due italiane in Champions ed esserci è un motivo di orgoglio". Ovviamente mi ricordo gli anni felici qui alla Lazio, ho trovato una struttura di livello elevato. "KOLAROV? I TIFOSI SI FIDINO" - Nella conferenza stampa della vigilia, accanto a Di Francesco c'era Daniele De Rossi, tornato nelle ultime settimane in buone condizioni fisiche dopo il lungo infortunio al ginocchio. "Avremo sicuramente difficoltà domani ma faremo di tutto per arrivare ad un risultato positivo per la nostra squadra". La cosa più importante è capire cosa è la squadra, il gruppo. "Kolarov è un professionista come pochi, poi va detto che il tifoso va rispettato e assecondato quando mostra insofferenza". "Vogliono avere sempre il possesso della palla ma noi siamo molto preparati e sappiamo cosa dobbiamo fare per sorprenderli", ha concluso Pepe. "Siamo una squadra solida, aggressiva, e domani sarà importante segnare" spiega il tecnico, certo che "il Porto affronterà come deve questa sfida". Sento che sto lavorando bene.

Altre Notizie